Ferrari: Sainz gira in Bahrain con le gomme Pirelli da 18

E' iniziata con un leggero ritardo per un problema alla pista la prima giornata di test a Sakhir con la Ferrari "mule car" dotata di gomme Pirelli da 18 pollici. Ha cominciato a girare Carlos Sainz che pomeriggio lascerà l'abitacolo della SF90 a Charles Leclerc. Domani e giovedì sarà il turno dell'Alpine.

Ferrari: Sainz gira in Bahrain con le gomme Pirelli da 18

La Ferrari è di nuovo in pista a Sakhir: la squadra del Cavallino è di scena in Bahrain per proseguire lo sviluppo delle gomme Pirelli da 18 pollici che faranno il loro debutto l’anno prossimo sulle monoposto a effetto suolo.

Carlos Sainz è il pilota della Scuderia che intorno alle 10, ore locali, ha iniziato a girare sulla Ferrari “mule car”, vale a dire la SF90 che è stata modificata nelle sospensioni e nell’aerodinamica per rispondere alle caratteristiche avranno le macchine 2022 con il nuovo regolamento.

L’inizio dell’attività in pista è stato ritardato a causa di un problema che è dipeso dalla pista, ma lo spagnolo ha completato il programma previsto dai tecnici della Bicocca copremdo 54 giri (quasi un GP) con sette treni di gomme sperimentali.

Ricordiamo che si tratta del primo dei tre giorni di test a Sakhir: il primo è affidato alla Scuderia (oggi pomeriggio sarà di scena Charles Leclerc), mentre domani e giovedì sarà il turno dell’Alpine.

La Ferrari ha già svolto tre giorni di collaudi a Jerez de la Frontera dal 22 al 24 febbraio alternando il lavoro sulle gomme slick e cercando una prima valutazione di quelle da bagnato.

condividi
commenti
Il nuovo motto della Ferrari: two meglio che one
Articolo precedente

Il nuovo motto della Ferrari: two meglio che one

Articolo successivo

Podcast: F1 1986, una vita diversa per Sir Frank Williams

Podcast: F1 1986, una vita diversa per Sir Frank Williams
Carica i commenti