Ferrari: nuove barge board e l'arcano sospensione

Al Nurburgring la Scuderia prosegue il lavoro di revisione aerodinamica della SF1000 introducendo delle nuovesoluzioni davanti alle pance, in attesa che venga pronto un nuovo fondo con il diffusore ridisegnato per evitare che stalli in certe condizioni. Ma la grande aspettativa è per la sospensione posteriore: al simulatore i piloti hanno provato delle regolazioni che dovrebbero migliorare il comportamento della SF1000. Sarà la volta buona?

Ferrari: nuove barge board e l'arcano sospensione

Le previsioni del Nurburgring dal punto di vista meteo sono pessime. È previsto un anticipo d’inverno con freddo e pioggia per tutto il weekend del GP dell’Eifel, undicesima prova del mondiale di F1.

La Ferrari va in Germania per consolidare l’inversione di tendenza vista a Sochi, quando la squadra del Cavallino con poche modifiche sulla SF1000, è riuscita a stabilizzare le prestazioni senza crolli, riuscendo a cogliere con Charles Leclerc un settimo posto nel GP di Russia, che indirizza il lavoro del team in segno positivo.

In Germania sono attesi altri aggiornamenti della Rossa per proseguire la fase di crescita di una monoposto condizionata da gravi errori di progetto ai quali i tecnici stanno cercando di porre rimedio, visto che la stessa vettura sarà la base di quella che dovrà correre anche il prossimo anno.

Ferrari SF1000 le modifiche ai turning vanes e al cape di Sochi

Ferrari SF1000 le modifiche ai turning vanes e al cape di Sochi

Photo by: Motorsport Images

Dopo aver visto un diverso cape sotto al muso in Russia e aver registrato la comparsa di una serie di generatori di vortice sul pavimento dei turning vanes, aspettiamoci al Ring l’adeguamento dei barge board che saranno appunto influenzati dai diversi flussi che saranno convogliati dall’anteriore.

Il processo di cambiamento della Rossa si completerà con l’adozione di nuovi deviatori di flusso ai lati delle pance e il fondo che sarà dotato di un diffusore di nuovo disegno per evitare che in certe situazioni possa andare in stallo, registrando una nociva perdita di carico. Ma per questi cambiamenti bisognerà aspettare Portimao e Imola, non prima.

Il posteriore della Ferrari SF1000: al Ring ci saranno nuove regolazioni della sospensione dietro

Il posteriore della Ferrari SF1000: al Ring ci saranno nuove regolazioni della sospensione dietro

Photo by: Giorgio Piola

Nel frattempo si è creata un po’ di aspettativa sulla sospensione posteriore che resta uno dei crucci della SF1000 visto che ha reazioni piuttosto imprevedibili nel richiamo dell’assetto Rake.

I tecnici sembrano aver individuato, finalmente, una regolazione del sistema a comando idraulico che dovrebbe limitare quel fastidioso sottosterzo che si innesca fra la fine della frenata e l’inizio dell’accelerazione, vale a dire quella fase che penalizza in modo particolare la guida di Sebastian Vettel.

Il tedesco, infatti, predilige un buon inserimento dell’anteriore e finora non ha trovato le condizioni per sfruttare appieno le sue doti. I test al simulatore con i due piloti avrebbero indicato un significativo passo avanti, ma non è la prima volta che sul “ragno” si vedono miglioramenti poi non confermati dalla pista.

Già nelle prime battute delle prove libere del venerdì in Germania ci sarà modo di capire se la Ferrari ha imboccato la strada giusta per una migliore guidabilità della SF1000 o se i tecnici sono ancora in un tunnel senza fine.

condividi
commenti
Hamilton testimonial dell'elettrico di Mercedes
Articolo precedente

Hamilton testimonial dell'elettrico di Mercedes

Articolo successivo

Green: “Vettel tornerà quello di un tempo in Aston Martin”

Green: “Vettel tornerà quello di un tempo in Aston Martin”
Carica i commenti