Ferrari: Mission Winnow non sarà title sponsor, ma PMI resta

Mattia Binotto, team principal della Scuderia, ha spiegato che la partnership con PMI potrebbe cambiare, ma sono in corso delle trattative per portare avanti la storica collaborazione. Mission Winnow potrebbe rinunciare alla visibilità da title sponsor: "Faremo un annuncio appena saremo pronti".

Ferrari: Mission Winnow non sarà title sponsor, ma PMI resta

La Ferrari quasi sicuramente non perderà lo sponsor Philip Morris International, perché sono in corso le trattative per un nuovo accordo che altrimenti si concluderà alla fine di quest’anno.

PMI è un partner storico della Ferrari, che in qualità di sponsor principale, ha promosso la campagna Mission Winnow dal GP del Giappone del 2018, entrando nella denominazione della Scuderia a partire dall’anno successivo.

Va detto che da allora il logo Mission Winnow è stato utilizzato a intermittenza, sebbene PMI abbia assicurato di non violare alcuna restrizione governativa sulle leggi che regolano la pubblicità del tabacco.

Nel 2020, la Ferrari ha corso senza il marchio per l'intera stagione, prima che un nuovo logo verde e la scritta riapparissero all'inizio di questo campionato, sebbene il marchio sarebbe scomparso in occasione delle gare nella UE.

Questa impossibilità di sfruttare la visibilità della Ferrari aveva suggerito molti “gufi” a ritenere che, a causa dell'incertezza normativa, PMI potesse decidere di abbandonare completamente la F1, mentre c'è una concreta possibilità che rimanga con un diverso coinvolgimento.

Mattia Binotto, team principal della Ferrari, ha ammesso: "Stiamo ancora discutendo con PMI.
È molto probabile che rimanga, forse non come title sponsor. Faremo un annuncio non appena saremo pronti”.

"Può dipendere da cosa intendi per Mission Winnow, sulla macchina o meno. Hai menzionato gli adesivi, quindi stiamo discutendo dei diritti. Verrà annunciato non appena saremo pronti a farlo."

PMI non ha nascosto una certa frustrazione per il modo in cui è stata trattata la sua campagna non-tabacco.

Riccardo Parino, VP Global Partnerships di Philip Morris, ha dichiarato: "Mission Winnow rispetta tutte le leggi e i regolamenti e si sforza continuamente di trovare modi distintivi per guidare il dialogo, liberi da ideologie, e costruire solide partnership radicate in valori condivisi. Riconosciamo la sfiducia e lo scetticismo nei confronti del nostro settore.

"Tuttavia, la nostra intenzione non è quella di creare controversie sull'applicazione del marchio, quanto il concentrarci sulla riformulazione degli accordi globali per costruire una comunità che guidi un cambiamento positivo con il supporto di idee innovative”.

condividi
commenti
F1 | Ceccarelli: “Lewis padrone della sua superiorità”
Articolo precedente

F1 | Ceccarelli: “Lewis padrone della sua superiorità”

Articolo successivo

Come Ricciardo è riuscito a far progredire la McLaren

Come Ricciardo è riuscito a far progredire la McLaren
Carica i commenti