Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
21 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
24 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
63 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
77 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
80 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
98 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
112 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
140 giorni
05 set
Gara in
147 giorni
12 set
Gara in
154 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
168 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
171 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
182 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
196 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
203 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
245 giorni

Ferrari: Leclerc ha chiuso il test con le gomme Pirelli da 18

Il pilota monegasco nel pomeriggio ha completato 87 giri con la SF90 "mule car", coprendo una distanza di un GP e mezzo senza problemi, dopo che Sainz in mattinata aveva già percorso 54 tornate con le gomme Pirelli ribassate che equipaggeranno le monoposto a effetto suolo nel 2022. Domani a Sakhir sarà il turno dell'Alpine con Ocon e giovedì con Alonso.

Ferrari: Leclerc ha chiuso il test con le gomme Pirelli da 18

La Ferrari ha completato il test con le gomme Pirelli da 18 pollici slick a Sakhir. Charles Leclerc nel pomeriggio ha coperto con la SF90 “mule car” 87 giri con le gomme ribassate. Il monegasco è stato stakanovista perché ha portato a termine una distanza di circa 470 km (un GP e mezzo) intervallata da numerose soste ai box per montare i diversi set prototipo, mentre Carlos Sainz in mattinata aveva concluso 54 tornate, dopo un avvio del lavoro ritardato a causa di un problema legato alla pista.

La squadra del Cavallino ha sommato la quarta giornata di lavoro con gli pneumatici Pirelli da 18 pollici che l’anno prossimo equipaggeranno le monoposto a effetto suolo: a quella odierna in Bahrain, infatti, bisogna aggiungere le tre di fine febbraio svolte a a Jerez de la Frontera con coperture slick e rain (full wet e intemedie).

La Scuderia, quindi, ha potuto apprezzare qual è l’orientamento del lavoro dei tecnici della Bicocca con i suoi piloti titolari, traendo delle sensazioni sugli pneumatici a spalla bassa per dare utili indicazioni ai progettisti della Gestione Sportiva che hanno iniziato la progettazione della Rossa per il 2022.

Leggi anche:

Leclerc e Sainz hanno svolto collaudi “ciechi” non sapendo quali costruzioni o mescole stessero utilizzando, ma hanno avuto l’opportunità di acquisire in quattro giorni di test con la Rossa quale sia il comportamento delle nuove gomme Pirelli. La Casa milanese, per non fare favoritismi, condividerà tutte le informazioni raccolte con le altre nove squadre del paddock in modo che ci sia un uguale aggiornamento per tutti.

Domani la Pirelli proseguirà il lavoro in pista con l’Alpine A521 che sarà guidata da Esteban Ocon, mentre giovedì sarà il turno di Alonso. Il fornitore unico ha ottenuto dalla FIA la possibilità di mettere a calendario 20 giorni-macchina ma, considerato che più di un Costruttore sarà coinvolto in diverse sessioni, di fatto saranno 28 i giorni-macchina complessivi (22 su asciutto e 6 su bagnato).

condividi
commenti
Mercedes: il momento chiave è stato nel primo pit stop

Articolo precedente

Mercedes: il momento chiave è stato nel primo pit stop

Articolo successivo

Vettel: "L'incidente con Ocon? Probabilmente colpa mia"

Vettel: "L'incidente con Ocon? Probabilmente colpa mia"
Carica i commenti