Ferrari: la SF1000 debutterà con il motore 065 Evo 2

Anche se il Reparto Corse è chiuso per il lockdown c'è la volontà dei tecnici del Cavallino di mandare in pista nel GP del debutto una SF1000 rivista e corretta: la SF1000 potrebbe disporre subito del motore 2, capace di 20 cv in più, se saranno completati i test di durata al banco.

Ferrari: la SF1000 debutterà con il motore 065 Evo 2

La Ferrari, quando la stagione 2020 potrà prendere l’avvio senza gli impedimenti dovuti alla pandemia del Coronavirus, schiererà una SF1000 rivista rispetto alla monoposto che la Scuderia aveva portato in Australia per il debutto di metà marzo che non c’è stato.

La squadra del Cavallino, infatti, sulla Rossa che sarà modificata anche nell’aerodinamica, avrebbe deciso di disputare il primo Gran Premio che verrà effettivamente messo in calendario con il motore 065/2.

L’unità 1, a quanto pare, non correrà mai. La power unit utilizzata nei test invernali di Barcellona era diversa da quella che avrebbe dovuto fare la sua prima uscita a Melbourne. Con il tecnico McLaren che è risultato infetto prima delle prove libere del venerdì, decretando il rinvio della gara agli antipodi, non c’è stata nemmeno una messa in moto dello 065/1.

A Maranello il Reparto Corse è chiuso per il periodo di shutdown imposto dalla FIA visto che lo stop obbligatorio è stato esteso anche ai motoristi, ma l’azienda del Cavallino era comunque ferma per i decreti governativi sul COVID-19.

Quando sarà autorizzata la riapertura degli impianti, toccherà al motore Ferrari evoluto andare a effettuare le prove al banco per meritare l’omologazione ed essere magari utilizzato nel GP d’Austria in programma il 7 luglio.

Stando alle indiscrezioni che filtrano dal reparto curato da Gualtieri e Zimmermann il nuovo 6 cilindri dovrebbe disporre di una testa più “calda” in grado di sfruttare una pressione in camera di combustione più elevata, tale da garantire una ventina di cavalli in più, recuperando ampiamente quella potenza che era stata persa alla fine dello scorso anno a seguito dei controlli dei commissari FIA.

Che Ferrari vedremo in estate? È difficile dirlo perché l’attività adesso è bloccata, ma è facile prevedere che si schieri una Rossa molto diversa da quella che abbiamo visto finora, sempre che ci sia il modo di effettuare i necessari long run per la delibera della power unit che ha l’ambizione di riprendersi la leadership in materia di propulsori.

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
1/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Il motore della Ferrari SF1000, Sebastian Vettel
Il motore della Ferrari SF1000, Sebastian Vettel
2/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/24

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
5/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari
6/24

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
7/24

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Ferrari SF1000 sospensione anteriore
Ferrari SF1000 sospensione anteriore
8/24

Foto di: Giorgio Piola

Ferrari SF1000 dettagli tecnici
Ferrari SF1000 dettagli tecnici
9/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Ferrari SF1000 dettagli tecnici
Ferrari SF1000 dettagli tecnici
10/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Ferrari SF1000 dettagli tecnici
Ferrari SF1000 dettagli tecnici
11/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Dettaglio dell'anteriore Ferrari SF1000
Dettaglio dell'anteriore Ferrari SF1000
12/24

Foto di: Giorgio Piola

Dettaglio della sospensione anteriore Ferrari SF1000
Dettaglio della sospensione anteriore Ferrari SF1000
13/24

Foto di: Giorgio Piola

Posteriore Ferrari SF1000
Posteriore Ferrari SF1000
14/24

Foto di: Giorgio Piola

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
15/24

Foto di: Giorgio Piola

I freni anteriori della Ferrari SF1000
I freni anteriori della Ferrari SF1000
16/24

Foto di: Giorgio Piola

I freni anteriori della Ferrari SF1000
I freni anteriori della Ferrari SF1000
17/24

Foto di: Giorgio Piola

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
18/24

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

I meccanici Ferrari fanno muro per nascondere la SF1000
I meccanici Ferrari fanno muro per nascondere la SF1000
19/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastien Vettel, Ferrari SF1000 nel garage
Sebastien Vettel, Ferrari SF1000 nel garage
20/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala anteriore
Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala anteriore
21/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala posteriore
Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala posteriore
22/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pneumatico della Ferrari SF1000
Pneumatico della Ferrari SF1000
23/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Volante della Ferrari SF1000
Volante della Ferrari SF1000
24/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condividi
commenti
Retroscena Ferrari F92 A: il doppio fondo non era sbagliato
Articolo precedente

Retroscena Ferrari F92 A: il doppio fondo non era sbagliato

Articolo successivo

La Top 10 dei GP di F1 sotto alla pioggia

La Top 10 dei GP di F1 sotto alla pioggia
Carica i commenti