F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: il muso aggiunge un profilo e mette il mantello!

Ecco la prima novità importante del pacchetto aerodinamico che la Ferrari ha portato a Singapore: si tratta di soluzioni che, se validate dalla pista, possono condizionare il progetto della macchina 2020: la ricerca di carico aerodinamico dovrebbe valere tre decimi.

Ferrari: il muso aggiunge un profilo e mette il mantello!

La Ferrari nel muso percorre la strada dell’Alfa Romeo alla ricerca del carico aerodinamico e introduce un piccolo cape in stile Mercedes privando i piloni di sostegno dell’ala dei tre soffiaggi.

Ferrari SF90, dettaglio del nuovo muso con il cape, mentre il vecchio aveva i piloni dell'ala con tre soffiaggi

Ferrari SF90, dettaglio del nuovo muso con il cape, mentre il vecchio aveva i piloni dell'ala con tre soffiaggi

Photo by: Giorgio Piola

Enrico Cardile, project management della SF90, insieme a David Sanchez, capo degli aerodinamici, hanno varato un pacchetto aerodinamico per Singapore che all’interno del Reparto Corse è considerato importante non solo per cercare di ridurre il gap da Mercedes e Red Bull, ma anche per dare degli indirizzi sulla monoposto 2020.

A dispetto di quanto si possa pensare, il progetto della macchina del prossimo anno è vincolato dalla validazione o meno di questo pacchetto aerodinamico che dovrebbe dare ancora qualche soddisfazione ai tifosi del Cavallino di qui alla fine della stagione dopo le due vittorie di Spa e Monza.

Racing Point RP19, i due musi: c'è anche quello con le narici, ma quello nuovo è senza

Racing Point RP19, i due musi: c'è anche quello con le narici, ma quello nuovo è senza

Photo by: Giorgio Piola

Muso dell'Alfa Romeo 38 dotato del Cape

Muso dell'Alfa Romeo 38 dotato del Cape

Photo by: Giorgio Piola

Per ora siamo in grado di mostrarvi solo il cambiamento nel muso: il disegno frontale è rimasto lo stesso, ma a metà del naso fra i due piloni di supporto dell’ala anteriore è comparso un profilo orizzontale seguendo un concetto che era stato introdotto dalla Force India (Racing Point) e poi ripreso dall’Alfa Romeo.

Ferrari SF90 ecco il nuovo muso a confronto con il vecchio

Ferrari SF90 ecco il nuovo muso a confronto con il vecchio

Photo by: Giorgio Piola

Il bordo d’entrata è molto profilato, mentre i tre soffiaggi dei lunghi piloni hanno lasciato il posto a un divergente che dà vita a un cape, una sorta di mantello di Manta, che dovrebbe consentire un maggiore riempimento di aria sotto alla scocca, dando quindi una maggiore spinta verticale all’avantreno.

condividi
commenti
Giovinazzi ha il supporto Ferrari, ma c'è l'ombra Hulkenberg

Articolo precedente

Giovinazzi ha il supporto Ferrari, ma c'è l'ombra Hulkenberg

Articolo successivo

Honda: i tagli di potenza di Verstappen potrebbero ripetersi

Honda: i tagli di potenza di Verstappen potrebbero ripetersi
Carica i commenti