F1 Experiences: la nuova biposto sarà ibrida con il telaio Manor?

condividi
commenti
F1 Experiences: la nuova biposto sarà ibrida con il telaio Manor?
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
19 gen 2018, 10:50

Paul Stoddard ha acquistato tutto il materiale Manor dall'asta fallimentare e ha rilevato anche i due telai quasi completi più i ricambi disponibili per realizzare la biposto con la power unit Mercedes che prenderà il posto della vecchia Tyrrell.

Garage della biposto F1 Experiences
David Saelens, pilota della biposto F1 Experiences con Owen Wilson, Attore
F1 Experiences, motorhome
Helmets in the F1 Experiences garage
Paul Stoddart, Paul di Resta, F1 Experiences 2-Seater Driver

La notizia è curiosa: ricordate i telai della Manor che all’inizio dell’anno scorso non erano stati completati per la chiusura dell’undicesimo team prima che il mondiale 2017 prendesse l’avvio?

Nessun investitore aveva deciso di rilevare la squadra, per cui il team ha chiuso, ma il curatore fallimentare, per recuperare delle risorse con cui pagare almeno in parte i fornitori, aveva dato vita ad un’asta nella quale la FOM aveva acquistato i due modellini in scala 40% per la galleria del vento che sono serviti al gruppo di lavoro costituito da Ross Brawn per studiare le regole aerodinamiche 2021 e capire come sia possibile evitare un’esagerata perdita di carico aerodinamico quando due monoposto sono in scia.

Quello che non era stato detto, però, è che Paul Stoddard, ultimo titolare della Minardi, avrebbe rilevato il resto del materiale con l’intenzione di “pensionare” la biposto che quest’anno è stata utilizzata per F1 Experiences.

Il manager australiano, infatti, ha portato in pista quella che altro non era se non una Tyrrell 026 del 1998, trasformata poi in una bi-posto Minardi e che in quasi 20 anni di carriera è stata riverniciata diverse volte.

Paul Stoddard, insieme a Paul Gascoyne, starebbe preparando una nuova biposto sulla base della Manor che non è mai nata, che disponeva di un paio di scocche complete dotate di sospensioni, freni e impianto di raffreddamento.

La monoposto, che era stata disegnata da Luca Furbatto, attuale chief designer della Sauber-Alfa Romeo, era stata pensata per la power unit Mercedes. È facile credere che la monoposto 2018 di F1 Experiences passi da un motore aspirato a una power unit, adeguandosi al propulsore ibrido che caratterizza la F.1 dal 2014…

Prossimo articolo Formula 1
Le mitiche Ferrari di F.1: F2005, un flop per il divieto di cambio gomme?

Previous article

Le mitiche Ferrari di F.1: F2005, un flop per il divieto di cambio gomme?

Next article

F.1 2018: le date da non perdere sui lanci delle vetture, sui test e i GP

F.1 2018: le date da non perdere sui lanci delle vetture, sui test e i GP
Load comments

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie