Elkann: "Ferrari: dobbiamo ripartire con umiltà"

Il presidente della Ferrari in una conference call con gli analisti finanziari ha fatto il punto della situazione e a fronte di numeri importanti nel prodotto ha messo in evidenza le debolezze del Cavallino in Formula 1: "Non siamo soddisfatti dei risultati. Un grande passato non vuol dire per forza un grande presente e un grande futuro".

Elkann: "Ferrari: dobbiamo ripartire con umiltà"

John Elkann ha fatto il punto sul 2020 della Ferrari in una conference call con gli analisti finanziari, iniziata con la presentazione dei grandi traguardi raggiunti dalla produzione di serie al netto delle grandi difficoltà affrontate a causa della pandemia:
“Abbiamo ottenuto dei risultati eccezionali, che dimostrano la forza del nostro business. Il 2020, con la sfida del Covid, ci ha permesso di imparare di più sulle nostre forze e debolezze”.

Diverso il bilancio della scorsa stagione sportiva:
“Non siamo soddisfatti dei nostri risultati attuali in Formula 1. Dobbiamo ripartire da questa dolorosa realtà sia per noi stessi sia per i nostri tifosi, concentrandoci sulle nostre priorità per tornare competitivi e vincere. Un grande passato non vuol dire per forza un grande presente e un grande futuro. Dobbiamo ricominciare con umiltà”.

La scelta del nuovo CEO avverrà senza fretta

Nelle ultime settimane Elkann ha trascorso molto tempo a Maranello, parlando molto con i membri della Scuderia e non solo con i quadri dirigenziali. Nell’agenda del presidente della Ferrari c’è anche la scelta del nuovo Amministratore Delegato, ruolo vacante dopo la partenza di Louis Camilleri (ed occupato ad interim dallo stesso Elkann) in attesa che venga identificato il candidato ideale.

“Ci prenderemo il tempo necessario per trovare il migliore AD possibile per poter guidare questa azienda”, ha confermato Elkann, confermando che è stato nominato un comitato per trovare il successore di Camilleri. “La passione di Louis per la Ferrari è senza limiti, ha costruito un gruppo dirigente che continuerà a portare la nostra società a risultati eccezionali. È per questo che sono grato a lui e a tutti i nostri colleghi della Ferrari”.

condividi
commenti
F1: Rio de Janeiro abbandona l'idea di costruire una pista
Articolo precedente

F1: Rio de Janeiro abbandona l'idea di costruire una pista

Articolo successivo

Report F1: "Ferrari terza forza? Non sarà facile la risalita"

Report F1: "Ferrari terza forza? Non sarà facile la risalita"
Carica i commenti