F1 | Sprint Qualifying 2022: c'è Imola al posto di Monza!

La F1 e i team principal dei team hanno discusso a Jeddah di quali possano essere le gare 2022 che ospiteranno le Sprint Qualifying. Imola tra le 6 candidate al posto di Monza.

F1 | Sprint Qualifying 2022: c'è Imola al posto di Monza!

E' ormai noto da tempo che in Formula 1, nel corso della stagione 2022, saranno disputate 6 Sprint Qualifying, ovvero il doppio rispetto a quelle svolte nel corso della stagione corrente.

Durante un incontro di sabato tra i team principal e i vertici della F1 avvenuto a Jeddah, è stata avanzata una proposta iniziale sui 6 eventi che dovranno ospitare la Sprint Qualifying nel corso della prossima stagione.

Le idee proposte non sono ancora ratificate. Si tratta solo di ipotesi, ma sono stati comunque delineati diversi dettagli chiave. In particolare, la F1 ha svelato le sue preferenze riguardo ai sei Gran Premi in cui vorrà disputare le Sprint Qualifying.

Le gare proposte sono:

Gran Premio del Bahrain - Sakhir
Gran Premio dell'Emilia Romagna - Imola
Gran Premio del Canada - Montreal
Gran Premio dell'Austria - Red Bull Ring
Gran Premio d'Olanda - Zandvoort
Gran Premio del Brasile - Interlagos

Ora è una questione di soldi

Le proposte sono state dunque fatte, ma ora il fattore chiave diventa l'aspetto finanziario. Quest'anno le squadre hanno ricevuto entrate extra come indennizzi per incidenti nel caso in cui subissero danni costosi in incidenti nel corso delle Sprint Qualifying del sabato.

Fonti suggeriscono che la F1 preferirebbe che le indennità venissero sostituite da tariffe fisse a partire dalla prossima stagione. Squadre che raggiungono i limiti di budget preferirebbero che le tariffe extra possano essere aggiunge a ciò che possono spendere nel corso della stagione, mentre altre squadre preferirebbero che il limite di budget rimanesse fermo e invece tutte le squadre ricevessero semplicemente il denaro extra.

La prima proposta avanzata è di circa 500.000 dollari per Sprint Qualifying fino a un massimo di 5 eventi. Quel che è certo è che i team non hanno alcuna intenzione di perdere soldi: "Non possiamo accettare di perdere soldi per prendere parte alle gare sprint", ha affermato una fonte di un team.

Cambiano pole e punti

Mentre le discussioni si concentreranno sull'aspetto finanziario, ai team è stato detto che se il problema dovesse essere risolto, la F1 vorrà apportare altre modifiche al format della Sprint Qualifying.

Le tre idee che sono sorte riguardano l'assegnazione dei punti per i primi 10, e non più i primi 3 com'è avvenuto quest'anno.

Inoltre la F1 non vede l'ora che la FIA modifiche le regole riguardo l'assegnazione della pole position. Quest'anno è stata la Sprint Qualifying a delineare la griglia di partenza del gran premio della domenica, ma la F1 vuole riportare le qualifiche al centro del weekend a livello di importanza.

L'ulteriore volontà della F1 sarebbe quella di rendere le Sprint Qualifying eventi indipendenti, in modo tale da non far influenzare la griglia di partenza della gara come invece è avvenuto quest'anno.

condividi
commenti
F1 | Nessuna penalità per Hamilton per le doppie gialle
Articolo precedente

F1 | Nessuna penalità per Hamilton per le doppie gialle

Articolo successivo

F1 | Jeddah: Hamilton in pole, Bottas secondo e Verstappen sbatte

F1 | Jeddah: Hamilton in pole, Bottas secondo e Verstappen sbatte
Carica i commenti