Ecco come cambieranno le F.1 nel 2013!

Ecco come cambieranno le F.1 nel 2013!

Aumenta il peso minimo, niente Doppio DRS, sospensione posteriore carenata e anteriore pull

La FIA nel Consiglio Mondiale che si è tenuto a Istanbul ha definito i cambiamenti regolamentari che riguardano le monoposto di Formula 1 per il prossimo anno: si tratta di modifiche di dettaglio che non vanno a rivoluzionare le macchine, per cui ci sarà una continuità con il 2012. Sarà interessante scoprire se ci sarà qualcuno che saprà interpretare le regole con delle idee innovative, o se, invece, vedremo delle vetture sempre più uguali che svilupperanno i concetti già espressi nel corso di questa stagione. La regina da copiare resta la Red Bull Racing RB8, ma non è detto che, per esempio a Maranello, vogliano sposare tutte le soluzioni adottate da Adrian Newey sulla Ferrari 664 (questo è per il momento la sigla di progetto), ma solo quelle che meglio si sposano al concetto aerodinamico della Rossa. Andiamo a scoprire cosa cambierà sulle F.1 del 2013… SOSPENSIONE POSTERIORE CARENATA Nicholas Tombazis introdurrà nel retrotreno della Ferrari la sospensione posteriore carenata, con un largo profilo alare che comprenderà i triangoli della sospensione posteriore e il semiasse. Stando alle indiscrezioni non ci sarà solo la monoposto del Cavallino ad orientarsi in questa direzione, in un’area strategica della macchina: con un disegno opportuno può diventare un vero profilo alare aggiuntivo, anche se deve avere un’incidenza neutra per regolamento, che indirizza i flussi all’alettone inferiore posteriore e al diffusore. Adrian Newey è andato a ripescare un’idea che aveva già presentato sulla Williams FW16 nel 1994, la sfortunata macchina con cui morì Ayrton Senna a Imola e l’ha evoluta sulla RB8 di quest’anno. IL PULL ROD ANTERIORE FARA’ SCUOLA Bisogna dire che il Circus è pronto a far proprie le idee che funzionano: i tecnici non si sono studiati solo la Red Bull Racing, ma sono pronti a riprendere la sospensione anteriore della Ferrari F2012 con lo schema pull rodA seguire la nuova tendenza ci saranno certamente McLaren e Lotus, ma quasi sicuramente si aggiungerà all’elenco la Mercedes insieme ad altre monoposto. SPARISCE IL GRADINO SUL MUSO Sulle monoposto 2013 scomparirà lo scalino dal muso: la FIA, infatti, ha concesso l’adozione di una sorta di coperchio con semplice funzione estetica nel passaggio fra il telaio (che può essere alto 625 mm) ed il muso (che non può superare i 550 mm). Il raccordo fra le due parti non dovrà più avvenire in soli 150 mm ma sarà concesso il montaggio di quello che gli inglesi hanno soprannominato il “vanity panel”, che renderà il disegno della parte frontale delle monoposto più armonioso, senza precluderne l’efficacia in caso di incidente (si vogliono musi più bassi rispetto alla cintura del telaio per evitare pericolosi speronamenti del pilota in caso di impatto laterale in un incidente). PIU’ CONTROLLI ALLE ALI FLESSIBILI Nel 2013 vedremo alettoni ancora più sofisticati rispetto a quelli che abbiamo notato nel corso della stagione appena conclusa che per alcuni team erano a deformazione programmata. La Federazione Internazionale inasprisce i controlli per evitare la flessibilità delle ali anteriori. Le verifiche verranno fatte in più punti dell’alettone, sia sul piano trasversale, sia su quello longitudinale. In questo modo i tecnici di Charlie Whiting contano di neutralizzare i tentativi di chi riusciva ad aggirare le verifiche statiche ai box con parti che sembravano fisse e che poi diventavano flessibili in pista all’aumentare progressivo del carico aerodinamico. ALA MOBILE SONO NEL DETECTION POINT La seconda modifica importante riguarda la limitazione del DRS in qualifica e nelle prove libere che non sarà più libero come è stato fino ad oggi, ma sarà vincolato al detection point (in uno o due punti del circuito), come in gara. La FIA ha ascoltato le segnalazioni dei piloti che avevano messo sotto accusa l’esasperato uso dell’ala mobile in qualifica che aveva generato situazioni di pericolo per l’improvvisa mancanza di carico all’uscita dalle curve. VIETATO IL DOPPIO DRS PILOTATO La FIA ha deciso di bandire tutti i sistemi che possono essere comandati dall’apertura dell’ala mobile per azionare un secondo dispositivo. Si tratta di una marcia indietro dopo aver concesso alla Mercedes per tutto l’anno l’uso dell’F Duct anteriore, un concetto che non è nello spirito del regolamento. Ne ha approfittato la Red Bull Racing per realizzare un Super DRS nel posteriore che è stato usato nella parte finale della stagione. AMMESSI I SISTEMI PASSIVI In realtà il Doppio DRS non sparisce, ma saranno ammesse solo le soluzioni completamente passive che non saranno influenzate dall’apertura dell’ala mobile. Le soluzioni che Mercedes e Lotus hanno sperimentato nel corso delle prove libere da metà stagione sono regolari, ma terribilmente difficili da mettere a punto, tanto che non si sono ancora viste in gara. L’idea non verrà scartata (anzi è all’analisi anche di altri team) e verrà adeguatamente sviluppata nel corso dell’inverno. GOMME PIRELLI PIU’ PESANTI. Aumenta anche il peso minimo delle monoposto che quest’anno era di 640 kg con il pilota a bordo: l’incremento sarebbe stato dettato dalle nuove gomme Pirelli. C’è chi parla di 5 Kg ma c’è anche chi sostiene che si possa arrivare ad una decina di chili, visto che la Casa milanese nel 2013 vuole proporre coperture più prestazionali, in grado di battere i record delle piste… PER CAPIRE IL DISEGNO EFFE 1 TECH 1) La FIA ha concesso di raccordare lo scalino nel muso per le monoposto 2013 2) I test di flessione dell’alettone anteriore saranno più severi: il peso di 100 kg sarà applicato in più punti, sia in senso trasversale sia longitudinale 3) Le nuove gomme Pirelli peseranno di più, per cui si aumenta il peso minimo delle monoposto 4) La Ferrari ha fatto tendenza nel 2012 introducendo la sospensione pull rod che sarà copiata anche da molte altre monoposto 5) Al retrotreno si vedrà anche sulla Rossa la soluzione del semiasse carenato della Red Bull RB8 6) L’uso del DRS in qualifica sarà uniformato a quello in gara. Sarà vietato il Doppio DRS a meno che non sia un sistema completamente passivo

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie