Ecclestone: "Non è un male se vince ancora Vettel"

Mister E si aspetta un altro duello Red Bull-Ferrari con la prima favorita e la Mercedes a fare da outsider

Ecclestone:
Non poteva mancare il parere di Bernie Ecclestone a commentare i valori visti in pista durante i test invernali a pochi giorni dal via ufficiale del Mondiale di Formula 1, che scatterà questo fine settimana a Melbourne. Il grande boss del Circus sembra aspettarsi nuovamente un grande duello tra Red Bull e Ferrari, con la prima leggermente favorita. Tuttavia, non sembra troppo preoccupato all'idea di un possibile poker di Sebastian Vettel. "Non sarebbe un male, sarebbe esattamente la stessa cosa che se fosse un altro pilota a vincere. Sebastian non sopporta perdere, è un ragazzo molto competitivo, che ha lavorato sodo per vincere. Non è stato facile fare quello che ha fatto" ha detto nell'ambito di un'intervista rilasciata a Formula 1.com. Come detto, per Mister E la favorita rimane la Red Bull anche per il 2013: "Recentemente ho parlato anche con Stefano Domenicali e ha mi ha detto che si aspetta che sarà ancora la Red Bull il punto di riferimento. Sono d'accordo con lui, credo che saranno molto competitivi. Dal punto di vista della Red Bull invece penso che il loro avversario numero uno sarà la Ferrari". Secondo lui però potrà essere una grande sorpresa anche la Mercedes, che sicuramente godrà dell'arrivo di Lewis Hamilton: "Durante i test la Mercedes ha dimostrato di poter essere più competitiva rispetto al passato. Quando ho parlato con loro gli avevo consigliato di prendere Hamilton, perchè è il genere di pilota che può trasformare una squadra, rendendola vincente. Inoltre credo che anche gli arrivi di Toto Wolff e Niki Lauda siano positivi, quindi saranno competitivi e sarei molto sorpreso se non dovessero riuscire a vincere delle gare". Dalla partenza di Hamilton però potrebbe trarre giovamento Jenson Button, finalmente leader all'interno del box McLaren: "Forse scopriremo che Perez non è solo una seconda guida per la McLaren e che il suo talento è maggiore di quello che crediamo. Penso però che questa situazione sia buona soprattutto per Button, che ora si sente importante dopo essere stato una sorta di numero due. Ora è lui il numero uno in squadra e sono sicuro che vedremo un Button diverso".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie