Ecclestone: "Non mi compro la libertà!"

Mister E nega di voler cercare un accordo con la Procura di Monaco di Baviera, ma vuole la verità

Ecclestone:
Bernie Ecclestone vuole andare fino in fondo. O la va o la spacca. Mister E è sicuro di riuscire a dimostrare la sua innocenza davanti al Tribunale di Monaco di Baviera dove è accusato per corruzione per una tangente di 32 milioni di euro che sarebbe stata pagata a Gerhard Gribkowsky, ex banchiere della BayernLB, per aggiustare la vendita dei diritti della Formula 1 al fondo Cvc. Nel corso della prima udienza del processo si era sparsa la voce secondo la quale Bernie era disponibile a trovare un accordo economico con la Procura per chiudere il caso, ma alla Bild Mister è ha dichiarato: "No, è una notizia che non ha alcun senso. Si tratta di immondizia perché non ho alcuna intenzione di comprarmi la libertà. Perché dovrei cercare un accordo? Dirò tutto quello che so alla corte. Voglio che la verità venga a galle e sarà tutto chiarito".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie