F1: due sostituti sulla Medical Car in Turchia, i titolari hanno il COVID

La Formula 1 avrà un equipaggio sostitutivo sulla Medical Car in occasione del Gran Premio di Turchia di questo fine settimana, dopo che i titolari sono risultati positivi al COVID-19.

F1: due sostituti sulla Medical Car in Turchia, i titolari hanno il COVID

Il pilota della vettura medica Alan van der Merwe ed il dottor Ian Roberts lavorano insieme ormai da molti anni, ma sono diventati famosi soprattutto per il ruolo chiave che hanno avuto nel salvataggio di Romain Grosjean nel Gran Premio del Bahrain, favorendo la fuga del pilota francese dal rogo della sua Haas.

Entrambi però sono risultati positivi al test COVID-19 a cui sono stati sottoposti prima della partenza per Istanbul, con la FIA che ha confermato che quindi non potranno svolgere regolarmente le loro mansioni questo fine settimana.

"Entrambi sono risultati positivi al COVID-19 prima della partenza e sono quindi in auto isolamento e non parteciperanno al Gran Premio di Turchia", ha detto un portavoce della Federazione.

"In questo evento saranno sostituiti rispettivamente dal pilota della Safety Car della Formula E, Bruno Correia, e dal delegato medico, il dottor Bruno Francheschini".

Se van der Merwe e Roberts dovessero recuperare rapidamente, potrebbe tornare in azione nel prossimo appuntamento, previsto ad Austin, in Texas, alla fine del mese.

Alan van der Merwe, Medical Car Driver, FIA, and Dr Ian Roberts, talk to the press

Alan van der Merwe, Medical Car Driver, FIA, and Dr Ian Roberts, talk to the press

Photo by: Charles Coates / Motorsport Images

La F1 ha intrapreso un massiccio programma di test COVID-19 come parte dei protocolli che ha introdotto prima della stagione 2020: tutto il personale che desidera partecipare alle gare deve effettuare un test prima di partire, poi sottoporsi ad ulteriori valutazioni nel corso del weekend per garantire che non possa trasmettere il virus se lo avesse contratto.

La F1 è riuscita per il momento a contenere qualsiasi focolaio all'interno del paddock, con un'azione rapida che assicura che se qualcuno risulta positivo, tutti i suoi contatti più stretti vengono messi immediatamente in auto isolamento.

Van der Merwe è stato campione di brittanico di Formula 3, ma anche test driver per la BAR in Formula 1. Dopo aver corso in A1 Gran Prix e con i prototipi, è successivamente diventato il pilota ufficiale della Medical Car nel 2009.

Roberts invece ha assunto il ruolo di coordinatore del soccorso medico in Formula 1 nel 2013. In precedenza era stato il responsabile medico del circuito di Silverstone, quindi aveva già avuto modo di lavorare in Formula 1 molte volte anche in passato, in occasione del Gran Premio di Gran Bretagna.

Leggi anche:

condividi
commenti
Caso ventolini F1: le squadre contestano le carenature dei cerchi
Articolo precedente

Caso ventolini F1: le squadre contestano le carenature dei cerchi

Articolo successivo

Alonso: "In F1 ci sono regole diverse a seconda delle persone"

Alonso: "In F1 ci sono regole diverse a seconda delle persone"
Carica i commenti