Due chili in più sulle F.1 per le gomme più pesanti

Due chili in più sulle F.1 per le gomme più pesanti

La flessione delle ali ammessa sarà solo di 10 mm, mentre diventano più stringenti le prove di crash

La FIA ha pubblicato i regolamenti tecnici 2013 che sono stati approvati dal Consiglio Mondiale che si è disputato la scorsa settimana a Istanbul. È stato ufficializzato l’aumento di peso delle monoposto di due chili per effetto dell’accresciuta massa delle nuove gomme Pirelli. Il peso minimo viene portato a 642 kg e questo valore determina anche una variazione nella distribuzione dei pesi delle vetture che è definita per regolamento e dovrà essere di 292 kg sull'anteriore e di 343 kg al posteriore. Più stringente anche la verifica sulla flessibilità delle ali anteriori: secondo l'articolo 3.17.1 quando si applicherà il peso di 100 kg nei diversi punti dell'ala non si dovrà registrare un movimento superiore ai 10 mm, mentre fino a quest'anno il valore tollerato era il doppio, di 20 mm. Confermato il "vanity panel" sul muso per far sparire l'anti estetico scalino che si era formato fra telaio e becco anteriore a causa delle diverse altezze regolamentari (articolo 3.7.9.) Sono diventate più severe anche le norme che definiscono le strutture del roll bar (15.2.1-2) e dei crash test: per questi ultimi la FIA richiede la prova di carico statico da applicare a tutte le scocche.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie