Dennis ha snobbato la festa di saluto ad Hamilton

Dennis ha snobbato la festa di saluto ad Hamilton

Ron non è ad Interlagos e ha saltato il party di Austin all'Hotel Hilton: è irritato per l'addio del pupillo

Ron Dennis non si dà pace. Considera Lewis Hamilton un… traditore per aver deciso di passare alla Mercedes con un lucrativo contratto di quattro anni, dopo essere stato cresciuto ed allevato nella squadra di Woking come un figlio. A Interlagos stanno emergendo alcuni aspetti che non erano venuti a galla ad Austin, dove Ron era presente per promuovere agli americani la nuova McLaren stradale. LA FESTA EVITATA DA RON Sulla terrazza dell’Hotel Hilton di Austin era stata organizzata una festa per salutare la partenza di Lewis dalla McLaren a cui hanno aderito molti invitati che hanno fatto parte o sono ancora figure che contano nella squadra diretta da Martin Whitmarsh. I presenti raccontano che si sarebbe trattato di una serata piena di ricordi finita anche con qualche lacrima di commozione in un clima molto amichevole. HA PREFERITO IL PARTY DELLA MOBIL L'unico assente di rilievo è stato proprio Ron Dennis: colui che aveva voluto Lewis alla McLaren più di qualsiasi altro, non ha perdonato l’abbandono del suo pupillo che ha scelto di trasferire armi e bagagli alla Mercedes. Ron è stato abile nel raccontare che aveva già dato la sua adesione ad un party organizzato dallo sponsor petrolifero, la Exxon Mobil, per cui non aveva potuto partecipare al saluto ad Hamilton. DENNIS NON C’E’ AD INTERLAGOS Il fatto è che l’irritato Dennis ha deciso di saltare anche la trasferta di Interlagos, preferendo rientrare in Gran Bretagna, nonostante Lewis sia nella condizione di regalare alla squadra di Woking ancora un successo prima di lasciare il team per la freccia d’argento. Quando si dice farsele fredde…

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie