F1: dal 2021 ecco un sistema di controllo della pressione gomme

condividi
commenti
F1: dal 2021 ecco un sistema di controllo della pressione gomme
Di:
15 ago 2019, 15:25

The FIA introdurrà un sistema standard di controllo pressione gomme dal 2021, quando esordiranno gli pneumatici da 18". Controlleranno 200 gomme per team per tutto il weekend.

Ormai da anni le gomme giocano un ruolo fondamentale nella Formula 1 moderna e lo faranno anche in futuro. Dal 2021 le monoposto del massimo campionato a 4 ruote del motorsport saranno equipaggiate da pneumatici da 18". Una svolta epocale dopo decenni passati a usare quelle da 13".

Per questo motivo la FIA sta pianificando di introdurre un sistema di monitoraggio standard per verificare con costanza, nell'arco di tutto il fine settimana di gara, le pressioni delle gomme.

Questo sistema dovrebbe garantire due benefici: il primo sarebbe evitare che i team possano entrare in pista con pressioni più basse rispetto a quelle indicate dalla Pirelli. Il secondo garantirà il rispetto delle regole legate alle gomme stesse.

La FIA ha indetto un tender per il nuovo sistema, con la scadenza per la presentazione della domanda fissata per il 30 agosto. La decisione a tal riguardo sarà presa entro il 4 ottobre e un prototipo del sistema dovrà essere consegnato alla Pirelli entro il 15 novembre per poi essere provato nei test preliminari delle gomme 2021.

I team riceveranno i loro primi esemplari a febbraio dell'anno prossimo. Il contratto con il fornitore coprirà 3 stagioni (dal 2021 al 2023), ma la FIA si riserverà di prorogarlo per altre due stagioni, per un totale di 5 anni potenziali.

"E' previsto un sistema standard per monitorare temperature e pressioni delle gomme di F1 a partire dalla stagione 2021. L'obiettivo è rendere i dati relativi a pressioni e temperature delle gomme disponibili alla FIA e ai team con un livello di precisione standard. Inoltre, l'uso di un'unità di misura standard semplificherà il processo di identificazione delle gomme e il monitoraggio dell'utilizzo degli pneumatici", hanno fatto sapere dalla FIA.

I sensori dovranno lavorare assieme ai cerchi da 18" che la FIA introdurrà, sebbene non sia stata resa pubblica alcuna decisione in merito a un offerente vincente per il tender che riguardo quest'ultimo punto.

Oltre alle pressioni, i sensori dovranno trasmettere le temperature del cerchione, dell'aria interna e la temperatura interna alla carcassa della gomma analizzata.

La FIA ha fatto sapere che il sistema di monitoraggio dovrà lavorare analizzando tutte le gomme immagazzinate nei box di ogni squadra. Il sistema di ogni squadra dovrà gestire fino a 200 sensori - o 50 set di pneumatici - più dell'attuale totale combinati di slick e di gomme da bagnato per due monoposto in un fine settimana di gara.

Articolo successivo
Il figlio di Raikkonen debutta in kart seguito da papà Kimi

Articolo precedente

Il figlio di Raikkonen debutta in kart seguito da papà Kimi

Articolo successivo

Binotto ammette: "Date le gomme 2019, farei una SF90 diversa!"

Binotto ammette: "Date le gomme 2019, farei una SF90 diversa!"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Adam Cooper