Nuove regole per migliorare la sicurezza in pitlane

Nuove regole per migliorare la sicurezza in pitlane

Da Budapest casco obbligatorio per tutti, inoltre il limite di velocità scende a 80 km/h (60 in alcuni casi)

Lo spostamento dei cameramen dalla pitlane al muretto dei box non sarà l'unica modifica imposta dalla FIA dopo quanto accaduto domenica al Nurburgring, dove Paul Allen della FOM è stato colpito da una ruota persa dalla Red Bull di Mark Webber, subendo la frattura di una clavicola e di due costole. Gli ultimi aggiornamenti dicono che il cameramen recupererà il 100% della sua forma fisica senza ripercussioni, ma la Federazione vuole evitare che si possa verificare nuovamente una situazione del giro ed è pronta ad introdurre delle regole più feree a partire dal Gp di Ungheria di fine mese. Dalla gara di Budapest, per esempio, tutti gli addetti al pit stop dovranno indossare il casco. Inoltre sono state apportate importanti modifiche al limite di velocità, che scende da 100 km/h a 80 km/h, con le eccezioni di Melbourne, Monaco e Singapore, dove scenderà a 60 km/h. Inoltre i delegati alla sicurezza potranno richiedere modifiche in corso d'opera se le ritengono necessarie. Infine, la Red Bull dovrà presentare una relazione per spiegare le cause che hanno portato all'incidente di domenica. Questa sarà poi condivisa anche alle altre squadre, nella speranza che possa rivelarsi d'aiuto per tutti.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie