Continuano le proteste in Bahrein: ancora tre morti

Continuano le proteste in Bahrein: ancora tre morti

Visti i precedenti, difficilmente queste sommosse avranno però effetti sul regolare svolgimento del Gp

Continua la forte tensione tra i reali e la popolazione in Bahrein. A poche ore dalla conclusione dei test collettivi di Formula 1, nella giornata di lunedì, ci sono stati degli scontri molto violenti nella capitale Manama, nel quale sono rimasti uccisi tre poliziotti in seguito ad un'esplosione. Poche dopo è stato quindi colpito molto duramente il quartier generale di Al Wefaq, il partito di opposizione. Dunque, la tensione interna al paese non ne vuole sapere di cessare, anche se ormai appare praticamente impossibile che questo possa avere delle ripercussioni sul Gp in notturna fissato per il prossimo 6 aprile. Del resto, le squadre sono rimaste a Sakhir per due settimane senza particolari problemi e difficilmente Bernie Ecclestone e soci rivedranno i loro piani, visto che non lo hanno mai fatto neppure in passato di fronte a questa situazione.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie