Constantin Medien fa causa civile ad Ecclestone

Constantin Medien fa causa civile ad Ecclestone

Il gruppo tedesco considera non equa la cessione delle quote di F.1 alla CVC avvenuta nel 2006

Constantin Medien, la società che è stata proprietaria di quote dell'azionariato di F.1 ha intentato una causa civile nel Regno Unito contro Bernie Ecclestone, dopo la condanna di Gerhard Gribkowsky nel giugno scorso nel processo in Germania. Gerhard Gribkowsky era stato riconosciuto dal tribunale tedesco colpevole di corruzione e di evasione fiscale, mentre Bernie Ecclestone finora è sfuggito ad ogni accusa, nonostante sia stato provato il pagamento di una tangente all'ex banchiere. Il gruppo tedesco, che si occupa di media, sostiene che Ecclestone e Gribkowsky abbiano cospirato per sottovalutare la vendita della Formula 1, quando una quota del 47,2% della SLEC è stata venduta alla nel 2006. La società tedesca sostiene che l'operazione condotta dalla banca BayernLB abbia permesso la vendita di una partecipazione alla F.1 che valeva più di un un miliardo di dollari ad un prezzo di soli 839 milioni. Bernie Ecclestone esclude qualsiasi complotto e ritiene che il seme della discordia sia stato lanciato da Dieter Hahn, che era socio e membro del consiglio Constantin. Al Daily Telegraph proprio Ecclestone ha voluto smontare il caso:"Ce la vedremo in tribunale. La azioni della F.1 sono state vendute al giusto prezzo, anche se Hahn ha avuto dalla banca tedesca indicazioni diverse".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie