Consiglio Mondiale FIA: solo 4 power unit nel 2015!

Consiglio Mondiale FIA: solo 4 power unit nel 2015!

Il parco chiuso scatterà dalle libere 3 e la ripartenza da safety car avverrà da fermo. Molte limitazioni in wind tunnel

Il Consiglio Mondiale della FIA ha approvato le modifiche al mondiale di Formula 1. È stato deciso di anticipare al 1 marzo di ogni anno l'ultima data per intervenire sul Regolamento Sportivo e Tecnico se non c’è l'accordo unanime, mentre fino a oggi la data limite era il 30 giugno.

QUATTRO MOTORI IN UN ANNO Importanti sono le disposizioni che sono state adottate oggi a Monaco di Baviera: la più importante riguarda la riduzione delle power unit disponibili per stagione da ciascun pilota: nel 2015 potranno essere solo quattro, contro le cinque attuali. Il numero verrà elevato solo se il calendario avrà più di 20 Gp in calendario. Cambiano anche le penalità: la sostituzione di una power unit porterà a scattare dal fondo della griglia e non dalla pit lane.

RIDOTTE LE PROVE AERODINAMICHE Il Consiglio Mondiale FIA ha deciso di limitare le prove aerodinamiche in galleria del vento: l’utilizzo sarà ristretto a 65 ore settimanali contro le 80 ore concesse adesso, ma le effettive prove con il soffio della ventola sarà limitato dalle attuali 30 ore a 25 ore, ma saranno concessi due turni di lavoro nella stessa giornata. Ogni team dovrà nominare una sola galleria del vento in un anno. Si limita anche lo studio al CFD (Computational Fluid Dynamics): ogni squadra avrà un utilizzo ridotto da 30 a 25 teraflops.

DIMEZZATI I TEST IN STAGIONE I test invernali restano tre di quattro giorni nel 2015, ma dovranno disputarsi in Europa (niente trasferta al caldo in Bahrein, com’è accaduto quest’anno), mentre nel 2016 le sessioni di collaudo pre-stagionali saranno soltanto due. Nel corso del campionato si potranno effettuare due sessioni di due giorni su circuiti europei (mentre ora sono quattro). E due giornate dovranno essere riservate ai giovani piloti.

IL PARCO CHIUSO SCATTA CON LE LIBERE 3 La corsa alla riduzione dei costi ha portato all’allargamento del parco chiuso che si applicherà non a partire dalla qualifiche come era in vigore adesso, ma dall’inizio della terza sessione di prove libere in programma sabato mattina.

RESTANO LE TERMOCOPERTE La FIA ha rinunciato al divieto nell’uso delle termocoperte per riscaldare le gomme. Il tema tornerà di attualità se si dovesse aumentare in un futuro il diametro del pneumatico, lasciando intendere che si potrà parlare di ultra-ribassati .

COPRIFUOCO DEL PERSONALE Nella notte del venerdì l’impossibilità di lavorare sulle macchine sarà estesa da sei a sette ore nel 2015 e verrà portata a otto ore nel 2016.

RIPARTENZA DA SAFETY CAR E’ stata approvata la norma che imporrà la partenza da fermo delle monoposto all’uscita della safety car. Il provvedimento non sarà valido nei primi due giri di una gara e nelle ultime cinque tornate.

DEFINITI I NUOVI MUSETTI Sono state approvate le modifiche alle misure minime dei musi per migliorare la sicurezza ed evitare soluzioni esteticamente sgradevoli. I pattini del fondo scalinato saranno realizzati in titanio per favorire le scintille negli sfregamento con l’asfalto. Curioso il fatto che si obblighi i dischi freno a ruotare alla stessa velocità dei cerchi: segno che qualche squadra stava studiando qualche “diavoleria” che è stata preventivamente vietata. Fra le novità si segnala anche un nuovo sistema di fissaggio della ruota che dovrà essere obbligatoriamente a due stadi.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie