Città del Messico è pronta per l'ispezione della FIA

La stesura del manto d'asfalto è stata ultimata. Restano solo da sistemare alcune aree aperte al pubblico

Città del Messico è pronta per l'ispezione della FIA
Autodromo Hermanos Rodriguez, panoramica
Autodromo Hermanos Rodriguez, panoramica
Autodromo Hermanos Rodriguez, panoramica
Autodromo Hermanos Rodríguez, panoramica
Autodromo Hermanos Rodríguez, panoramica
Autodromo Hermanos Rodriguez, panoramica
Autodromo Hermanos Rodríguez, panoramica

Nonostante qualche difficoltà con la stesura dell'ultimo strato del manto d'asfalto, il Circuito Hermanos Rodriguez di Città del Messico è finalmente pronto per ospitare l'ispezione della FIA, capitanata dal direttore di gara Charlie Whiting, in vista del Gp di Formula 1 del prossimo 1 novembre.

C'è ancora un po' di lavoro da completare nelle aree per il pubblico. Ci stiamo dando da fare duramente da questo punto di vista, perché siamo un po' in ritardo, anche se il 95% del progetto è completato" ha detto il promoter Federico Gonzalez a Motorsport.com.

A creare dei ritardi con la messa in posa dell'asfalto è stata l'umidità che ha colpito Città del Messico: "Non siamo riusciti a rispettare i tempi, ma ora la stesura è completata. Ho piovuto molto ed ha reso tutto più difficile, ma Tilke ci ha inviato alcuni suoi collaboratori, tra cui Rainer Harat, che è uno dei maggiori esperti del settore. Ha supervisionato la conclusione dei lavori, apportando alcune modifiche, ed ora è tutto perfetto".

La realizzazione di questo evento non è stata affatto facile, ma Gonzalez sembra certo che sarà un successo: "Questo è un progetto davvero importante: c'erano tanti dettagli da curare, inoltre avevamo pochissimo tempo a disposizione per completare la costruzione. È stato molto impegnativo, ma siamo fiduciosi che gli spettatori vivranno una grande esperienza quando saranno in pista".

In termini di vendite di biglietti, per ora le cose stanno andando a gonfie vele: i primi lotti messi in vendita sono già stati venduti per intero e per questo la capacità dell'impianto è stata portata a 100.000 posti. Restano ancora pochissimi posti disponibili e sicuramente su questa caccia al biglietto ha avuto un ottimo impatto anche il terzo posto in Messico dell'idolo locale Sergio Perez.

condividi
commenti
Hembery: "Ci aspettiamo una gara imprevedibile"
Articolo precedente

Hembery: "Ci aspettiamo una gara imprevedibile"

Articolo successivo

Ecclestone pronto ad imporre i V8 senza unanimità

Ecclestone pronto ad imporre i V8 senza unanimità