F1 | Caos sorpassi ad Austin. Masi: "Ne parleremo in Messico"

Michael Masi, direttore di gara della F1, spiega i casi spinosi legati ai sorpassi di Raikkonen, Alonso e Giovinazzi, gestiti in maniera differente da commissari di gara e i team stessi. Se ne parlerà in Messico.

F1 | Caos sorpassi ad Austin. Masi: "Ne parleremo in Messico"

Il Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 ha regalato tanto spettacolo in pista, ma anche alcune decisioni controverse da parte dei commissari di gara che hanno suscitato più di un malumore tra i piloti nel corso della gara, generando non poca confusione anche a livello di interpretazione del regolamento sportivo.

Fernando Alonso, Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi sono stati protagonisti di duelli molto interessanti, senza esclusione di colpi, con cui hanno cercato di cogliere la decima posizione, poi sfumata per tutti e tre a causa di diverse vicissitudini.

La lente d'ingrandimento dei commissari di gara è però finita sulle manovre di sorpasso che sono avvenute tra i tre in Curva 1. Il primo di questi è stato Kimi Raikkonen, il quale ha attaccato Alonso all'esterno e, sfruttando parte della via di fuga, è riuscito a superare l'asturiano dell'Alpine.

I commissari hanno notato la manovra ma, sebbene Alonso abbia più volte chiesto indirettamente a loro via radio di intimare Raikkonen a ridargli la posizione, questi hanno ritenuto che il pilota dell'Alfa Romeo abbia compiuto una manovra legittima, all'interno del regolamento.

Dopo pochi giri Alonso ha attaccato il compagno di squadra di Raikkonen, Antonio Giovinazzi. Fernando ha fatto una manovra simile a quella di Raikkonen per superare l'italiano, ma i commissari di gara gli hanno poi ordinato di cedere la posizione all'italiano.

 

Il duello si è poi ripresentato a parti invertite, con Giovinazzi che ha passato Alonso uscendo dalla pista e sfruttando la via di fuga. Anche in questo caso i commissari hanno detto a Giovinazzi di cedere la posizione ad Alonso.

A fine gara lo stesso Alonso si è detto sorpreso di quanto accaduto in pista, con Raikkonen non investigato mentre lui e Giovinazzi sono stati costretti a cedere la posizione per lo stesso tipo di sorpasso. Parlando dell'accaduto a fine gara, il direttore Michael Masi ha spiegato che le circostanze dei sorpassi non erano chiare e che questo argomento sarà oggetto di discussione al Gran Premio del Messico.

"Posso capire la frustrazione di Alonso. La chiamata per ciò che riguarda lui e Kimi è stata certamente marginale. Parleremo certamente alla prossima riunione con tutti i piloti di quanto accaduto, perché penso che ci fossero due parti della storia, diciamo così".

"Ovviamente c'è il sorpasso e la forzatura di farlo fuori pista, poi c'è l'elemento successivo al sorpasso stesso. E' qualcosa di cui parleremo alla prossima riunione".

Masi ha notato come Raikkonen sia sfuggito a eventuali richiami dei commissari di cedere la posizione guadagnata perché spinto fuori pista dallo stesso Alonso.

"In quel frangente è stato notato il sorpasso e la parte successiva, ma è stata ritenuta marginale. A quel punto è stato deciso di lasciare tutto com'era. Ma certamente questa sarà una parte della discussione che avremo in Messico con i piloti".

Masi ha poi ricordato come la sua chiamata ai team, quella di cedere la posizione, sia un suggerimento per evitare di incorrere in sanzioni: "La mia chiamata ai team è una raccomandazione. Possono scegliere di non seguirla e, se scelgono di farlo, non ho il potere di dare ordini. Io dico: 'Vi suggerisco di fare questo'. E se scelgono di non farlo, lo riferisco ai commissari perché lo vedano. E loro giudicheranno di conseguenza".

Leggi anche:

"Io non ho sentito i messaggi radio di Fernando dopo i sorpassi. Lui ha superato Giovinazzi e il mio suggerimento è stato dato alla squadra ed era quello di restituire la posizione, cosa che poi è avvenuta. La stessa cosa è accaduta un paio di giri dopo con Antonio che ha superato Fernando. L'istruzione è stata data ad Alfa Romeo, quella di restituire la posizione".

condividi
commenti
F1 | Alonso perplesso dalle decisioni FIA ad Austin
Articolo precedente

F1 | Alonso perplesso dalle decisioni FIA ad Austin

Articolo successivo

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"
Carica i commenti