Hamilton: "Monaco? Non è più il caso di parlarne"

Hamilton: "Monaco? Non è più il caso di parlarne"

Il campione del mondo in carica smorza ancora una volta le polemiche su quanto accaduto nel GP di Monte-Carlo

Lewis Hamilton è in cerca di immediato riscatto dopo l'incredibile terzo posto colto a Monte-Carlo, dopo un Gran Premio dominato in lungo e in largo buttato al vento dal team a causa di una chiamata ai box molto discutibile, che lo ha fatto retrocedere dalla prima alla terza posizione.

Nonostante la decisione del proprio muretto abbia privato Lewis di una vittoria sacrosanta, l'ex pilota della McLaren, nel corso della conferenza stampa piloti del giovedì di Montreal, ha deciso di lasciarsi alle spalle l'accaduto e concentrarsi sul Gran Premio del Canada ormai alle porte.

"Mi chiedete in continuazione di Monaco ma non credo sia il caso di continuare a parlarne - ha detto il campione del mondo durante la conferenza stampa della Fia che precede questo GP del Canada - io sono solo concentrato sul futuro, il passato non si cambia, è inutile guardare indietro. Penso solo a come andare più veloce e a come farlo già questo fine settimana in Canada", ha affermato il britannico.

Hamilton ha voluto inoltre precisare che il rapporto con il suo team non è cambiato nonostante l'errore macroscopico. "Col team è tutto ok, sono pronto a voltare pagina, non ho altre preoccupazioni. C'è un campionato da vincere, sono in grande forma ed entusiasta di tutto quello che c'è da fare. Se ho fiducia nelle prossime chiamate del team? Certamente, abbiamo costruito insieme successi incredibili, una gara non intacca solide fondamenta".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie