F1: cambiano i criteri per ottenere la superlicenza

I piloti delle categorie propedeutiche potranno accumulare i 40 punti richiesti in un periodo adesso di 4 anni e non più di 3 ed in caso di impedimenti dovuti a circostanze di forza maggiore la FIA valuterà caso per caso.

F1: cambiano i criteri per ottenere la superlicenza

Cambiano i criteri per conseguire la superlicenza. In occasione del World Motorsport Council riunitosi nella giornata di ieri sono state infatti prese decisioni importanti che potrebbero agevolare il salto in Formula 1 a numerosi piloti impegnati nelle categorie propedeutiche.

Nello specifico è stato stabilito che, in considerazione dell’attuale situazione globale, la finestra temporale in cui i piloti potranno ottenere punti per la superlicenza è stata estesa da tre a quattro anni e sarà preso in considerazione il numero più alto di punti accumulati in tre anni su un periodo di quattro incluso il 2020.

I piloti che non avranno accumulato i 40 punti richiesti per entrare in possesso della superlicenza per circostanze al di fuori dal loro controllo o per cause di forza maggiore avranno la possibilità di sottoporre il proprio caso alla FIA.

I piloti dovranno aver ottenuto un minimo di 30 punti e aver dimostrato costantemente un'eccezionale capacità di guida in monoposto per poter entrare in possesso della superlicenza alla luce di questo nuovo regolamento.

Proprio l’ultimo punto sembra essere stato scritto su misura per Juri Vips. Il pilota estone che fa parte del programma giovani Red Bull, infatti, avrebbe dovuto disputare la stagione 2020 in Giappone per disputare la Super Formula ed ottenere così i punti mancanti per ottenere la superlicenza.

A causa della pandemia da COVID-19, e delle restrizioni ai voli internazionali, Vips non è riuscito a prendere parte al campionato dovendo ripiegare a stagione in corso sulla Formula Regional European Championship dove al momento occupa il sesto posto in classifica con 81 punti.

Helmut Marko avrà così un valido candidato da piazzare in AlphaTauri oltre a Tsunoda?

condividi
commenti
AlphaTauri: Tsunoda non sarà vittima dell'addio Honda

Articolo precedente

AlphaTauri: Tsunoda non sarà vittima dell'addio Honda

Articolo successivo

Binotto: "Il motore 2021 gira bene al banco da mesi"

Binotto: "Il motore 2021 gira bene al banco da mesi"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Marco Di Marco