F1 calendario: Qatar pronto a sostituire il Giappone

Saltata la gara di Suzuka, l'alternativa più probabile è quella del GP a Losail nella stessa data del mancato appuntamento in Australia, vale a dire per il 21 novembre. Liberty Media è pronta a inserire anche una seconda gara in Bahrain per assicurare un calendario di almeno 21 appuntamenti iridati.

F1 calendario: Qatar pronto a sostituire il Giappone

Il Qatar si appresta ad ospitare il suo primo Gran Premio di Formula 1. L’ingresso del circuito di Losail nel calendario 2021 non è ancora ufficiale, ma lo scorso weekend la notizia è stata confidata da diversi addetti ai lavori.

La data concordata è quella del 21 novembre, fine settimana in cui era stata riprogrammata la trasferta di Melbourne prima della definitiva cancellazione.

La pista di Losail è lunga 5.380 metri e presenta un layout di sedici curve, ed è dotata di un impianto di illuminazione che permette lo svolgimento di manifestazioni in notturna.

Il circuito ha ospitato in passato gare di GP2, ma non è mai stato coinvolto in trattative con la Formula 1, mentre è data fissa della MotoGP. Le difficoltà in cui si trova oggi Liberty Media per riuscire a confermare un numero di almeno 21 Gran Premi (l’obiettivo resta 23) sta portando l’attenzione sul Medio Oriente, unica area insieme all’Europa nella quale, dopo lo scoppio della pandemia, è stato possibile organizzare dei weekend di gara.

Oltre al Qatar, è molto probabile la disputa di una seconda gara in Bahrain (ipotesi data ormai per scontata) che tornerebbe molto utile per far fronte alla cancellazione del Gran Premio del Giappone.

Al momento il calendario prevede la trasferta di Sochi (26 settembre) seguita da quella di Istanbul (3 ottobre), e proprio dopo la Turchia era stata programmata la tappa di Suzuka.

La cancellazione dell’evento ha messo Liberty Media sotto pressione, poiché dopo la trasferta di Istanbul tutti gli addetti ai lavori britannici non possono far rientro in patria senza la prospettiva di dove rispettare una rigida quarantena prevista per chi proviene dalla Turchia.

Da qui la necessità di sostituire il GP del Giappone con una sede alternativa, ed il Bahrain è potenzialmente in grado di soddisfare tutte le necessità del caso.

condividi
commenti
Yas Marina: arrivano le modifiche, ma saranno sufficienti?

Articolo precedente

Yas Marina: arrivano le modifiche, ma saranno sufficienti?

Articolo successivo

F1 2021: gli orari TV di Sky e TV8 del GP del Belgio

F1 2021: gli orari TV di Sky e TV8 del GP del Belgio
Carica i commenti