F1 | Brown: "Ricciardo in Red Bull? La scelta migliore"

Dopo aver concluso l'esperienza in McLaren, Daniel Ricciardo ha accettato di diventare terzo pilota Red Bull per il 2023. Secondo Zak Brown questa rappresenta la scelta migliore per un ritorno in griglia nel 2024.

F1 | Brown: "Ricciardo in Red Bull? La scelta migliore"

La seconda stagione di Daniel Ricciardo in McLaren è stata particolarmente complessa tanto quanto quella 2021 ed alla fine  l'australiano ha deciso di separarsi anticipatamente dalla scuderia di Woking non avendo entrambe le parti ottenuto i risultati sperati.

Dopo aver valutato le sue opzioni per il 2023 Ricciardo alla fine ha accettato di diventare il terzo pilota della Red Bull per la prossima stagione puntando così ad un ritorno full time nel 2024.

Sebbene alcuni si siano chiesti se Ricciardo abbia scelto la strada migliore per restare sotto i riflettori, il CEO della McLaren, Zak Brown, ritiene che questa scelta possa offrirgli un'opportunità immediata per dimostrare di avere ancora le carte in regola per vincere in F1.

Brown ha citato l'esempio dell'ex riserva Mercedes Nyck de Vries, che ha fatto un ottimo lavoro come sostituto di Alex Albon alla Williams durante il GP d'Italia tanto da ottenere un sedile da titolare in AlphaTauri per il 2023.

"Guardate cosa è successo a Nyck", ha detto Brown. "All'improvviso è diventato un pezzo grosso”.

"Se uno di ragazzi della Red Bull non potesse correre per qualche motivo, e lui [Ricciardo] salisse a bordo e all'improvviso portasse la macchina al punto in cui si trova ora, la sua fortuna potrebbe girare in un attimo".

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing, Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing, Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing

Photo by: Red Bull Content Pool

Alla domanda di Motorsport.com se l’aver accettato l’offerta Red Bull sia stata migliore per le sue prospettive di ritorno rispetto a un posto a tempo pieno con la Haas, Brown ha risposto: "È difficile da dire. In un certo senso, se vai alla Haas e poi dai la paga a Kevin Magnussen allora quello è un modo per tornare sui radar”.

“Un altro modo è che un pilota Red Bull sia indisponibile causa COVID e Daniel vebga chiamato a guidare una vettura di primissimo livello per poi vincere la gara. Credo sia difficile dire quale sia l'opportunità migliore".

Brown ha dichiarato di essere rimasto sorpreso dal fatto che Ricciardo non sia stato considerato da altre squadre una volta che si è capito che sarebbe stato sul mercato dopo la pausa estiva.

"Sono sorpreso che alcune degli altri team in cerca di un pilota non lo abbiano scelto", ha detto. "Ma credo anche che ci fossero alcune squadre che non lo interessassero”.

“È chiaro che lui vuole rimanere in gioco. L'anno scorso ha vinto a Monza. Ha conquistato otto vittorie in carriera, e sono tante gare. Conosciamo il suo potenziale, solo che non siamo riusciti a sbloccarlo. Speriamo che in un altro ambiente si sblocchi, perché ci piacerebbe vedere daccapo Daniel sulla griglia di partenza".

Leggi anche:
condividi
commenti

F1 | Binotto: è diventato ufficiale l'addio alla Ferrari

F1 | Scopriamo la nuova factory Aston Martin da 200 milioni di £