Boullier: "La McLaren vuole stare al top dei costruttori"

Il manager francese annuncia delle novità tecniche per Sepang sulla MP4-29

Boullier:
La McLaren è in testa al mondiale costruttori: la squadra di Woking conduce la speciale classifica con 33 punti, otto di vantaggio sullo spauracchio Mercedes. Con il secondo posto di Kevin Magnussen e il terzo di Jenson Button in Australia, il terribile campionato 2013 sembra lontano anni luce, mentre è stato archiviato solo da qualche mese. Sulla tolda di comando è tornato Ron Dennis che ha chiamato dalla Lotus Eric Boullier come racing director. Il manager transalpino ha le idee chiare sulle possibilità della MP4-29… ”Il fatto che stiamo conducendo la classifica dei Costruttori testimonia qual è la motivazione che spinge questa squadra: a Melbourne non avevamo avuto la monoposto più competitiva, ma siamo riusciti a gestire la gara in modo superbo. La strategia è stata perfetta su entrambe le vetture e tanto Jenson chee Kevin hanno guidato senza commettere errori. La McLaren ha confermato di essere un top team: gli ingegneri e i meccanici hanno fatto in modo che le nostre vetture funzionassero solo con problemi minimi per tutto il weekend australiano”. Cosa ci dobbiamo aspettare per la Malesia? "L'obiettivo per la Malesia sarà consolidare la nostra posizione, tenuto conto che dobbiamo ancora chiudere il gap prestazionale da chi sta al vertice: c’è un atteggiamento molto aggressivo in fabbrica per portare a Sepang gli aggiornamenti della macchina che abbiamo programmato. Sappiamo, però, che essere veloci non serve a niente se non si ha anche l'affidabilità: la nostra cura sarà rivolta ad avere due monoposto che possano girare senza guai per tutto il fine settimana”. La McLaren sta cambiando pelle? "C’è in corso un grosso lavoro al McLaren Techno Centre: lo sviluppo della fabbrica deve essere incessante. L’obiettivo è ridurre i tempi per portare in macchina le novità tecniche che vengono portate in pista dalla factory”. Vedremo delle novità importanti? "Abbiamo alcuni piani di sviluppo della vettura in galleria del vento: l’intenzione è di rendere questi progetti delle realtà da mettere in macchina in più in fretta possibile: questa è la sfida più importante: la lotta per il titolo può essere vinta o persa anche dalla reattività con cui si riesce a far progredire la monoposto con nuove soluzioni che devono arrivare prima di quelle della concorrenza".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button , Kevin Magnussen
Articolo di tipo Ultime notizie