Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
85 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
105 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
119 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
133 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
161 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
168 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
182 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
218 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
225 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
239 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
252 giorni

Bottas: "Sarà dura per gli altri copiare il DAS Mercedes"

condividi
commenti
Bottas: "Sarà dura per gli altri copiare il DAS Mercedes"
Di:
, Grand prix editor
21 feb 2020, 15:33

Valtteri Bottas è convinto che per tutti gli altri team sarà molto difficile copiare il nuovo sistema DAS (Dual-Axis-Steering system), dato che è servito un anno alla Mercedes per svilupparlo.

Nel paddock della Formula 1, durante il secondo giorno di test di Barcellona, c'era parecchio fermento per la novità introdotta dalle Frecce d'Argento del finlandese e di Lewis Hamilton sulla W11, ma il team è sereno sulla sua legalità, mentre la FIA non si è mostrata preoccupata riguardo ad eventuali problemi di sicurezza del sistema.

"Ovviamente è bello essere gli unici ad avere questo sistema, penso che rispecchi molto il valore delle menti che abbiamo nel team - ha detto Bottas - Sicuramente non è stato semplice pensarlo e svilupparlo, ma ora funziona. Stiamo ancora imparando molto su di esso e a come sfruttarlo, dipenderà molto dalle circostanze, ma penso che in alcune sarà davvero utile. Lo vedremo bene più avanti nella stagione, su piste con caratteristiche differenti, ma è sicuramente qualcosa che stupisce".

Leggi anche:

Riguardo alla conoscenza sul DAS, Bottas ha così risposto: "E' da tempo che me ne avevano parlato, non è un progetto che si sviluppa velocemente. La prima volta mi pare fosse un anno fa, o qualcosa del genere".

Secondo Sebastian Vettel il sistema è strano e lo ha paragonato ad una cloche d'aereo, ma il finnico ha risposto che alla fine nel cockpit tutto è semplice, dato che il team era riuscito ad installarlo nelle simulazioni.

"Non lo sento strano, il sistema funziona bene e non mi pare sia nulla di particolare, semplicemente puoi muovere le ruote quando vuoi farlo. Abbiamo potuto simularlo in diversi modi e provandolo in vari momenti prima di montarlo sulla macchina. Non mi crea difficoltà, è studiato bene e facile da usare, di base nasce bene".

Bottas è anche convinto che il team non avrebbe investito molto sul DAS se fosse stata una soluzione illegale.

"Non credo che in squadra si sarebbe iniziato un lavoro del genere se poi rischiava di essere bandito. Credo che ci sia molta tranquillità sui regolamenti. Per le altre squadre sarà dura replicarlo. Sono certo che ci stanno pensando, ma ci vuole tempo. Per noi si tratta di un progetto molto grande, per questo dico che sarà difficile che venga copiato. Spero che il nostro sia un bel margine di vantaggio in questo senso rispetto a loro".

Articolo successivo
Binotto: "Mercedes non va battuta sulle regole, ma in pista"

Articolo precedente

Binotto: "Mercedes non va battuta sulle regole, ma in pista"

Articolo successivo

La FIA non mette in dubbio la sicurezza del DAS

La FIA non mette in dubbio la sicurezza del DAS
Carica i commenti