Ecclestone attacca le squadre in difficoltà finanziarie

Ecclestone attacca le squadre in difficoltà finanziarie

"Non si dovrebbe entrare in un business se non te lo puoi permettere" ha argomentato

Uno dei temi più dibattuti in Formula 1 negli ultimi mesi è stato senza ombra di dubbio quello della riduzione dei costi. All'interno della F1 Commission sono state avanzate le proposte più disparate per cercare di aiutare le squadre che stanno attraversando un momento difficile dal punto di vista finanziario, ma Bernie Ecclestone sembra davvero stufo di questi discorsi. Secondo il grande boss del Circus, infatti, la soluzione è semplice: le squadre che non possono permettersi i costi della Formula 1, non dovrebbero farne parte. E proprio in quest'ottica, al termine del Gp d'Austria, è arrivato a dire che forse sarebbe meglio se il numero delle vetture in griglia calasse in futuro. "In effetti, ne sarei felice. Ma questa è come una partita a poker, non sai mai che carte hanno in mano gli altri giocatori. Diversi però non dovrebbero essere neanche seduti al tavolo: non si dovrebbe entrare in un business se non te lo puoi permettere" ha detto.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie