F1, Bahrain, Libere 1: subito Verstappen con Leclerc quinto

Cinque monoposto racchiuse in mezzo secondo alla conclusione della prima sessione di prove libere del GP del Bahrain: davanti a tutti c'è la Red Bull di Max che precede di quasi tre decimi la Mercedes di Bottas, con Norris (McLaren), Hamilton (Mercedes) e Leclerc (Ferrari) in pochi millesimi con il gran caldo di Sakhir.

F1, Bahrain, Libere 1: subito Verstappen con Leclerc quinto

Le previsioni sono state rispettate: Max Verstappen ha portato la sua Red Bull RB16B davati a tutti nella prima sessione di prove libere del GP del Bahrain. Turno che quest'anno ha perso mezz'ora di lavoro e che impone un programma molto intenso, senza soste. L'olandese con la gomma Soft ha centrato un 1'31"394 che non è significativo perché c'erano 36 gradi di aria e 44 di asfalto (l'anno scorso si era girato in 1'29"033).

Il primo turno ha confermato le indicazioni dei test collettivi con la Red Bull davanti, ma con la Mercedes che sembra aver risolto buona parte dei problemi con Valtteri Bottas secondo con la W12 a 298 millesimi da Verstappen. Il finlandese ha lavorato molto sull'assetto cambiando la barra di torsione e ha subito fatto meglio di Hamilton che ha chiuso quarto a 527 millesimi da Max, lasciando anche tre decimi al compagno di squadra. La freccia nera sembra già migliore rispetto alla vettura difficile da guidare vista nei test, ma non è ancora a posto.

Fra le due Mercedes si è infilato un eccellente Lando Norris ottimo terzo con la McLaren: il giovane inglese ha portato la sua MCL35 M davanti al campione del mondo di 24 millesimi, confermando che il trapianto con la power unit Mercedes è stato perfetto sulla monoposto di Woking.

Molto positiva anche la prestazione di Charles Leclerc: il monegasco piazza la SF21 in quinta piazza con il tempo di 1'31"993 ad appena 72 millesimi da Hamilton. La prima uscita della Rossa non è affatto male, visto che porta la Scuderia a essere temporanea quarta forza. Charles si è lamentato di un po' di sovrasterzo, mentre Carlos Sainz, ottavo, ha litigato con il sottosterzo della SF21 e paga quattro decimi dal compagno di colori.

Sergio Perez è sesto e lascia sei decimi a quel carroarmato che è Verstappen: il distacco è pesante per chi deve far dimenticare la cacciata di Alexander Albon. Positivo Pierre Gasly settimo con l'AlphaTauri AT02: il francese ha preceduto Sainz e un Daniel Ricciartdo nono con la seconda McLaren: l'australiano non è ancora a suo agio con la "papaya".

A chiudere la top ten c'è Antonio Giovinazzi che si è arrampicato al decimo posto con l'Alfa Romeo: l'italiano ha fatto appieno il suo dovere rifilando oltre tre decimi a Kimi Raikkonen che si è inserito subito in coda al pugliese a conferma che la C41 sembra una macchina nata bene e facile da guidare.

Non ha impressionato l'Aston Martin: la Mercedes "verdona" è 12esima con Sebastian Vettel a 1"7 dalla vetta. La AMR21 ha qualche problema visto che Lance Stroll si è accodato al quattro volte campione del mondo.

Yuki Tsunoda è il rookie più veloce: il giapponese con l'AlphaTauri si presenta bene in F1, anche se il gap da Gasly di nove decimi sembra piuttosto largo, più di quello che il talentyo del nipponico farebbe pensare.

Non imptressiona l'Alpine al debutto con Esteban Ocon davanti a Fernando Alonso. La squadra di Enstone ha lavorato mlto sulle gomme hard e non ha impressionato con le Soft. La Williams si è tolta dall'ultima fila con George Russell 17esimo davanti a Nicholas Latifi di un paio di decimi. Chiude la tabella dei tempi la Haas: Mick Schumacher si è presentato bene perché ha lasciato Nikita Mazepin a quattro decimi. Con una macchina non evoluta non poteva fare niente di più: bene così.

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Netherlands Max Verstappen
Red Bull 12 1'31.394 213.178
2 Finland Valtteri Bottas
Mercedes 17 1'31.692 0.298 0.298 212.485
3 United Kingdom Lando Norris
McLaren 20 1'31.897 0.503 0.205 212.011
4 United Kingdom Lewis Carl Davidson Hamilton
Mercedes 15 1'31.921 0.527 0.024 211.955
5 Monaco Charles Leclerc
Ferrari 14 1'31.993 0.599 0.072 211.790
6 Mexico Sergio Pérez Mendoza
Red Bull 15 1'32.071 0.677 0.078 211.610
7 France Pierre Gasly
AlphaTauri 23 1'32.195 0.801 0.124 211.325
8 Spain Carlos Sainz Vázquez de Castro
Ferrari 15 1'32.366 0.972 0.171 210.934
9 Australia Daniel Ricciardo
McLaren 20 1'32.434 1.040 0.068 210.779
10 Italy Antonio Maria Giovinazzi
Alfa Romeo 16 1'32.786 1.392 0.352 209.979
11 Finland Kimi-Matias Räikkönen
Alfa Romeo 18 1'33.134 1.740 0.348 209.195
12 Germany Sebastian Vettel
Aston Martin 21 1'33.157 1.763 0.023 209.143
13 Canada Lance Stroll
Aston Martin 20 1'33.233 1.839 0.076 208.973
14 Japan Yuki Tsunoda
AlphaTauri 21 1'33.329 1.935 0.096 208.758
15 France Esteban Ocon
Alpine 20 1'33.528 2.134 0.199 208.314
16 Spain Fernando Alonso
Alpine 18 1'33.872 2.478 0.344 207.550
17 United Kingdom George Russell
Williams 22 1'34.127 2.733 0.255 206.988
18 Canada Nicholas Latifi
Williams 22 1'34.340 2.946 0.213 206.521
19 Germany Mick Schumacher
Haas 16 1'34.501 3.107 0.161 206.169
20 Russian Federation Nikita Mazepin
Haas 16 1'34.975 3.581 0.474 205.140
condividi
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio del Bahrain: Libere 1

Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio del Bahrain: Libere 1

Articolo successivo

LIVE Formula 1, Gran Premio del Bahrain: Libere 2

LIVE Formula 1, Gran Premio del Bahrain: Libere 2
Carica i commenti