F1 Austin, Libere 2: Hamilton nuota nell'acqua meglio degli altri

condividi
commenti
F1 Austin, Libere 2: Hamilton nuota nell'acqua meglio degli altri
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
19 ott 2018, 20:50

A Lewis Hamilton è bastato solo un giro cronometrato per rifilare a tutti gli altri un secondo con la Mercedes dotata di gomme intermedie. L'inglese ha preceduto Gasly, Verstappen e Alonso. Le Ferrari sono solo nona e decima con Raikkonen e Vettel.

La pioggia condiziona pesantemente la seconda sessione di prove libere del GP degli Stati Uniti: la pista di Austin resta inattiva per quasi un'ora, poi c'è chi inizia a girare per prendere confidenza con una pista che potrebbe essere inzuppata anche domani in qualifica, mentre le previsioni meteo darebbero una gara asciutta domenica.

Lewis Hamilton ha dato spettacolo perché il campione del mondo in carica è entrato in pista a un quarto d'ora dalla fine con la Mercedes dotata di gomme intermedie: dopo un giro di lancio si è prodotto in un tempo di 1'48"716 che è stato di un secondo più veloce di tutti gli altri con una monoposto che sembrava andare su un binario, senza la minima correzione.

Sono solo 15 i conduttori che hanno deciso di girare: ha rinunciato a prendere la via della pista Daniel Ricciardo. L'australiano aveva rovinato per una foratura uno dei tre treni di intermedie a disposizione, per cui il team di Mlton Keynes è rimasto a riposo perrmettendo ai meccamici della Red Bull di iniziare la sostituzione del motore Renault che verrà utilizzato nel week end di gara. Sono restati a riposo anche Valtteri Bottas, Carlos Sainz e i due della Haas, Romain Grosjean e Kevin Magnussen. 

Leggi anche:

E così alle spalle di Lewis Hamilton è spuntato Pierre Gasly che ha cercato la prestazione con la Toro Rosso dotata del nuovo motore Honda. Il francese con 1'49"728 è riuscito a stare davanti a uno specialista del bagnato come Max Verstappen di 70 millesimi di secondo. Va detto che Pierre ha potuto fare affidamento su un treno di gomme Intermedie nuovo, mentre l'olandese ha utilizzato quelle usate nel mattino, come del resto ha fatto anche Hamilton.

Da segnalare il quarto tempo di Fernando Alonso con la McLaren, ma la MCL33 è staccata di tre secondi dalla vetta. La "Papaya" è riuscita a stare davanti alla Renault di Nico Hulkenberg che ha girato nelle prime battute quando l'asfalto era molto bagnato e il tedesco è stato il primo a montare le gomme verdi.

Brendon Hartley con la seconda Toro Rosso è sesto: il neozelandese è quello che ha dato più spettacolo effettuando 19 giri davanti a Marcus Ericsson (Sauber) e Stoffel Vandoorne (McLaren).

Le due Ferrari sono nona e decima con Kimi Raikkonen a 4"7 da Hamilton e Sebastian Vettel a 5"1. Le Rosse non hanno cercato le prestazioni, ma il tedesco ha ammesso che la Rossa in queste condizioni sembra poco competitiva. Raikkonen ha rinunciato al fondo nuovo e si è uniformato alla soluzione base del compagno di squadra dopo la prova comparativa del primo turno. Nella squadra del Cavallino ci sono diversi problemi da risolvere: la Rossa sull'acqua non funziona e i pilota ha il morale sotto i tacchi dopo la penalizzazione di tre posizioni in grigia per non aver rallentato in regime di bandiera rossa nel turno del mattino.

Charles Leclerc è stato 11esimo con la Sauber con Lance Stroll in evidenza con la Williams. Il canadese ha preceduto le due Force India di Sergio Perez e Esteban Ocon. Ha chiuso la lista dei tempi Sergey Sirotkin staccato di 6"7 dalla Mercedes di testa. 

 
Cla # Pilota Chassis Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 44 United Kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 3 1'48.716     182.556
2 10 France Pierre Gasly  Toro Rosso Honda 10 1'49.728 1.012 1.012 180.872
3 33 Netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 5 1'49.798 1.082 0.070 180.757
4 14 Spain Fernando Alonso  McLaren Renault 3 1'51.728 3.012 1.930 177.634
5 27 Germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 6 1'52.208 3.492 0.480 176.875
6 28 New Zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Honda 19 1'52.505 3.789 0.297 176.408
7 9 Sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 9 1'53.070 4.354 0.565 175.526
8 2 Belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Renault 10 1'53.354 4.638 0.284 175.086
9 7 Finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 7 1'53.443 4.727 0.089 174.949
10 5 Germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 8 1'53.912 5.196 0.469 174.229
11 16 Monaco Charles Leclerc  Sauber Ferrari 9 1'54.101 5.385 0.189 173.940
12 18 Canada Lance Stroll  Williams Mercedes 5 1'54.637 5.921 0.536 173.127
13 11 Mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 6 1'54.963 6.247 0.326 172.636
14 31 France Esteban Ocon  Force India Mercedes 6 1'55.348 6.632 0.385 172.060
15 35 Russian Federation Sergey Sirotkin  Williams Mercedes 8 1'55.446 6.730 0.098 171.914
16 55 Spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 2      





Articolo successivo
Vettel penalizzato di tre posizioni sulla griglia del GP degli Stati Uniti!

Articolo precedente

Vettel penalizzato di tre posizioni sulla griglia del GP degli Stati Uniti!

Articolo successivo

Troppa acqua per Räikkönen: "Domani andranno prese le decisioni migliori, oggi era impossibile capire l'auto"

Troppa acqua per Räikkönen: "Domani andranno prese le decisioni migliori, oggi era impossibile capire l'auto"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP degli USA
Sotto-evento Venerdì, prove libere 2
Location Circuito delle Americhe
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Prove libere