F1: Aston Martin "abbraccerebbe" l'ingresso del Gruppo VW

Lawrence Stroll, grande capo dell'Aston Martin, ha rivelato che "abbraccerebbe" un potenziale ingresso in Formula 1 nel gruppo Volkswagen, che sta partecipando ai dialoghi sulle power unit di prossima generazione.

F1: Aston Martin "abbraccerebbe" l'ingresso del Gruppo VW

I motori attuali di Formula 1 saranno utilizzati fino al termine della stagione 2024, poi arriverà una nuova generazione di power unit, sulle quali è andato in scena un vertice in Austria all'inizio del mese.

Gli attuali motoristi - Ferrari, Mercedes, Renault e Red Bull - sono stati affiancati da Audi e Porsche, confermando l'interesse del gruppo VW a portare uno dei suoi marchi in F1.

L'incontro pare sia stato molto positivo, con il CEO e presidente della F1, Stefano Domenicali, che lo ha definito "un passo nella giusta direzione".

L'Aston Martin monta motori Mercedes, ma Stroll ha detto che accoglierebbe con favore l'arrivo di un altro grande costruttore al tavolo della Formula 1, perché contribuirebbe a rinforzare il campionato.

"Accoglierei certamente e abbraccerei l'ingresso del gruppo VW", ha detto Stroll in una tavola rotonda con media selezionati tra cui Motorsport.com.

"Penso solo che mostrerebbe la forza del nostri sport. Se i gruppi più forti sono nel nostro sport, è meglio per tutte le persone coinvolte, sia per i fan, sia per i proprietari delle squadre, sia per la FOM o la FIA".

"So che sono abbastanza impegnati in conversazioni sul ritorno con uno o due dei loro marchi, e sono molto eccitato e favorevole al loro ingresso in Formula 1. Penso che sarebbe fantastico".

Con la Honda che abbandonerà la F1 alla fine dell'anno, tutti sono ansiosi di introdurre una power unit che sia economica e sostenibile, con un focus importante importato sui bio-fuel.

La Red Bull ha rilevato i propulsori Honda come primo passo per la produzione dei propri motori a partire dal 2025, quindi ha chiesto che si possa ripartire da una sorta di "foglio bianco" per quella data.

L'attuale CEO della Williams, Jost Capito, che è stato responsabile motorsport della Volkswagen, ha espresso la sua convinzione che la F1 abbia bisogno di un "cambiamento significativo" per allinearsi con l'industria automobilistica stradale.

"Quando si guarda dove sta andando l'industria automobilistica, la discussione sulla CO2 è un problema", ha detto Capito.

"Sono assolutamente convinto che anche la Formula 1 debba andare a zero CO2 dal 2025, ma ci sono più opzioni tecniche che non solo il full electric. Gli E-Fuel sono qualcosa che deve essere indagato, deve essere studiato, anche in combinazione con l'ibrido".

"A mio parere questi sistemi e tecnologie hanno un futuro sulla mobilità, e quindi penso che i regolamenti dovrebbero andare in quella direzione, ma dovremmo indagare tutte le opzioni".

"Pertanto è giusto che i produttori di automobili debbano far parte della discussione. Devono essere attratti dai nuovi regolamenti o non si unirebbero".

Leggi anche:

condividi
commenti
Leclerc: "Sacrificherei il 3° posto per lottare per il titolo nel 2022"

Articolo precedente

Leclerc: "Sacrificherei il 3° posto per lottare per il titolo nel 2022"

Articolo successivo

Podcast: Silverstone '98, Schumacher e la vittoria "astuta"

Podcast: Silverstone '98, Schumacher e la vittoria "astuta"
Carica i commenti