Toro Rosso a Misano: il V6 Renault è stato avanzato?

Toro Rosso a Misano: il V6 Renault è stato avanzato?

La STR10 ha girato per un filming day ieri. La monoposto di Key avrà il retrotreno sinergico con la Red Bull RB11

La Toro Rosso ieri ha effettuato un filming day a Misano con la STR10 che per la prima volta ha girato in pista. La nuova monoposto che si vedrà sabato 31 gennaio nella pit lane di Jerez, stando alle indiscrezioni di chi l'ha vista, si orienta verso la Red Bull Racing. La STR10 allaccia sempre più il suo cordone ombelicale alle scelte tecniche di Milton Keynes. Stando alle prime indiscrezioni, la macchina di Faenza cercherà di trarre il massimo delle sinergie concesse dall’attuale regolamento con la monoposto “cugina” ideata da Adrian Newey.

IL MOTORE RENAULT VIENE SPOSTATO IN AVANTI
Il punto di partenza è che l’installazione della power unit Renault quest’anno sarà identica per le due squadre fornite dai francesi: se sulla STR9 le centraline dell’ERS erano sistemate vicino al pacco batteria, quest’anno saranno invece trasferite nelle pance proprio com’era già sulla RB10. Grazie a questa novità sarebbe stato possibile l’avanzamento del V6 Turbo Energy F1 Hybrid di circa 100 mm, potendo disporre così di un retrotreno più lungo, utile a definire una zona a Coca Cola molto rastremata per facilitare il passaggio dei flussi verso il diffusore posteriore, tant’è che anche il passo dovrebbe risultare leggermente più lungo.

IL SISTEMA DI CONTROLLO DEL BBW SARA’ NELLE PANCE?
Il retrotreno è stato sviluppato alla Red Bull Technology nella maggior parte delle componenti, cambio e sistema idraulico compresi. Anche il sistema di controllo del brake-by-ware è stato portato nelle fiancate nel posto che è stato lasciato libero dall’abolizione del FRIC.

FIANCATE PIUTTOSTO GIUNONICHE
Le masse radianti, invece, dovrebbero rispettare la disposizione del 2014, anche se su richiesta del responsabile aerodinamico, Toshio Tanaka, il direttore tecnico, James Key avrebbe concesso un leggero sollevamento di alcuni pacchi, per favorire lo scorrimento dei flussi in basso. La fiancata, pertanto, nella zona dell’abitacolo sembrerà un po’ più giunonica di quanto già non fosse. La presa d’aria sotto all’airbox del motore sarebbe stata mantenuta per raffreddare i radiatori dell’ERS.

IL MUSO DOVREBBE ESSERE IN STILE LOTUS
Il muso, invece, pare non segua la moda del naso con la piccola proboscide come abbiamo visto finora su Williams e Force India, ma dovrebbe essere lungo e basso, più in linea con l’orientamento della Lotus. La sospensione anteriore sarà a schema push rod, mentre nel posteriore è confermato il sistema pull rod. Alla presentazione le ali saranno quelle della fine dello scorso anno, mentre le evoluzioni si vedranno alla seconda sessione di test a Barcellona che precederà l’invio delle vetture a Melbourne…

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Carlos Sainz Jr. , Max Verstappen
Articolo di tipo Ultime notizie