F1 | Anteprima McLaren MCL36: airbox più tondo e pance basse

La squadra di Woking su Instagram ha pubblicato la prima immagine del telaio della MCL36 in fase di assemblaggio. La fotografia rivela alcuni particolari della nascente monoposto a effetto suolo che identificano una discontinuità della F1 di James Key dal modello che FIA e FOM hanno mostrato nel luglio scorso prima del GP di Gran Bretagna.

F1 | Anteprima McLaren MCL36: airbox più tondo e pance basse

Molte squadre hanno mostrato dei rendering (poco credibili) delle monoposto 2022 con le livree 2021. La McLaren, invece, ha deciso di far vedere alcuni particolari della vettura a effetto suolo che è in costruzione nella factory di Woking.

Per il momento resta fitto il mistero su quanto le F1 di quest’anno si discosteranno dal modello, espressione del nuovo regolamento, che FIA e FOM hanno mostrato in occasione del GP di Gran Bretagna: la MCL36 M, rappresenterà un taglio netto con la vettura realizzata da James Key che ha ottenuto il quarto posto nel mondiale Costruttori e ha vinto con Daniel Ricciardo il GP d’Italia a Monza.

Prima immagine della McLaren MCL36

Prima immagine della McLaren MCL36

Dall’immagine pubblicata su Instagram si osserva il telaio numero 1 che è in fase di costruzione con l’assemblaggio del roolbar e della presa d’aria dinamica che sono parti incollate alla scocca.

L’airscope è chiaramente di matrice Mercedes ed è diverso da quello della MCL35 M phe era iù squadrato nella parte superiore rispetto a quello che vediamo nell’immagine pubblicata e pare leggermente più stretto anche di quello della W12 di quest’anno.

McLaren MCL 35 M: dettaglio dell'airbox più squadrato nella parte superiore rispetto a quello di quest'anno

McLaren MCL 35 M: dettaglio dell'airbox più squadrato nella parte superiore rispetto a quello di quest'anno

Photo by: Giorgio Piola

Ci sono altri due aspetti interessanti che danno alcuni indizi su come potrebbe essere la vettura di Woking: le pance, sopra ai canali Venturi, in altezza non sembrano arrivare alla linea di cintura del telaio, segno che le bocche dei radiatori potrebbero trovarsi sotto il cono anti intrusione, mostrando una discontinuità con la MCL35 M dello scorso anno.

Non solo, ma la fotografia evidenzia quanto grande sia l’apertura superiore del telaio: il pozzetto che sarà coperto dal vanity panel è piuttosto esteso, per permettere ai meccanici di lavorare al meglio sulla parte interna della sospensioni anteriori, ora che con la gomme Pirelli da 18 pollici con la spalla ribassata, non saranno più gli pneumatici a dover sopportare i carichi, ma tornerà in auge un buona parte meccanica alla ricerca del migliore set-up.

Osservando questo primo scorcio del telaio McLaren viene da pensare che le differenze dal modello 2022 saranno maggiori di quanto le molte norme prescrittive lasciavano pensare in un primo momento…

condividi
commenti
Norris: “Sainz è uno dei migliori piloti in Formula 1”
Articolo precedente

Norris: “Sainz è uno dei migliori piloti in Formula 1”

Articolo successivo

Alonso: "Un privilegio poter decidere quando tornare in F1"

Alonso: "Un privilegio poter decidere quando tornare in F1"
Carica i commenti