Anche la Marussia salta la trasferta di Austin?

Anche la Marussia salta la trasferta di Austin?

I responsabili del team di Banbury hanno tempo fino a sera per trovare dei finanziatori

Lo schieramento del mondiale di Formula 1 si sta sciogliendo come la neve al sole: dopo la Caterham, avvolta in complicate questioni legali, anche la Marussia rischia di saltare la trasferta di Austin. I responsabili del team di Banbury hanno tempo fino a sera per trovare i supporti finanziari indispensabili a far muovere la squadra alla volta degli Stati Uniti.

In un colpo solo il Circus rischia di perdere ben due team e quattro monoposto: purtroppo non si tratta di un fulmine a ciel sereno, ma di un lento e graduale spegnersi di due realtà che esistono dal 2010. Nei primi due anni il team ha corso come Virgin, diventando poi Marussia dal 2012: Max Chilton a Sochi ha collezionato la 120esima presenza nel Circus.

In Russia ha corso una sola monoposto in rispetto delle gravi condizioni in cui versa Jules Bianchi nell'ospedale giapponese dove è ricoverato in gravi condizioni dal 5 ottobre a seguito del crash contro il trattore che stava spostando la Sauber di Adrian Sutil, ma erano già chiari i segnali che le risorse per concludere la stagione non ci sarebbero state...

E nel Circus comincia a farsi avanti lo spettro della terza macchina per il 2015: non scatterà subito l'obbligo per i top team di schierare una monoposto in più perché mancano i necessari tempi di preavviso per vederle già in questa appendice di stagiona, ma si devono preparare per il prossimo anno...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Max Chilton
Articolo di tipo Ultime notizie