Allarme Ferrari: si cambia il motore di Leclerc!

I meccanici del Cavallino stanno sostituendo la power unit a Charles Leclerc nei box di Monza: il monegasco partirà regolarmente in ottava posizione nella Sprint Qualifying perché il motore che viene montato è l'unità 1 che il monegasco ha utilizzato in Bahrain ad inizio stagione, visto che lo 065/6 Evo con le novità all'ibrido è atteso solo dal GP di Russia.

Allarme Ferrari: si cambia il motore di Leclerc!

E' proprio il caso di dirlo: la maledizione di Netflix non colpisce solo la Mercedes (ogni volta che la squadra campione del mondo è stata seguita dalla troupe tv per girare una puntata di Drive to Survive è successo qualcosa), ma anche la Ferrari. I tecnici del Cavallino hanno deciso di sostituire il motore di Charles Leclerc dopo i problemi che sono emersi ieri in qualifica.

In un particolare del 6 cilindri turbo 065/6 si è registrata una porosità che crea un serio problema al sistema di lubrificazione: ieri il pilota monegasco ha accusato un anomalo comportamento della SF21 in frenata con la portata del freno motore che cambiava giro per giro, rendendo quasi impossibile al pilota di trovare la staccata ideale.

C'è il forte dubbio che il particolare sotto esame possa cedere su una pista severa per il motore come Monza (si sta con l'acceleratore full throttle per il 79% del giro), per cui in via precauzionale è stata decisa la sostituzione. L'idea, infatti, è di preservare l'unità 3 perché l'elemento che è andato in crisi dovrebbe essere riparabile, ma l'operazione non può essere svolta in pista.

Sulla Rossa #16 i meccanici stanno montando la power uni 1, vale a dire quella con la quale Charles ha iniziato la stagione in Bahrain: si tratta di un propulsore che avrebbe avuto ancora una vita solo nelle prove libere del venerdì, ma che è in grado di coprire la distanza di Sprint Qualifying e GP di domenica.

La squadra di Maranello ha deciso di puntare su un motore omologato per cui Leclerc non pagherà alcuna penalità in griglia, dal momento che la power unit con l'evoluzione al sistema ibrido annunciata da Mattia BInotto non è pronta e si vedrà non prima del GP di Russia.

La Ferrari, quindi, bene sta facendo a ricorrere a un propulsore vecchio per non pagare due penalità...

condividi
commenti
Podcast: Monza 2001, una Ferrari vestita di nero
Articolo precedente

Podcast: Monza 2001, una Ferrari vestita di nero

Articolo successivo

McLaren: obiettivo podio per Norris soddisfatto

McLaren: obiettivo podio per Norris soddisfatto
Carica i commenti