Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
29 giorni
07 mag
-
10 mag
FP1 in
78 giorni
21 mag
-
24 mag
FP1 in
91 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
FP1 in
106 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
113 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
134 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
148 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
162 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
190 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
197 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
211 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
216 giorni
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
230 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
244 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
251 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
265 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
279 giorni
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Alfa Romeo: c'è il binario anche sul mantello della C38

condividi
commenti
Alfa Romeo: c'è il binario anche sul mantello della C38
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
19 set 2019, 13:40

La squadra di Hinwil non ha fermato lo sviluppo della C38: le modifiche portate a Singapore vanno oltre l'adeguamento della monoposto svizzera alla pista cittadina. Ci sono modifiche al cape, ai supporti degli specchietti e all'ala posteriore, oltre che al flap anteriore.

L’Alfa Romeo non si è limitata a rivedere l’ala anteriore con un flap più carico: a Singapore le squadra di Hinwil fa debuttare una serie di novità aerodinamiche adatte a incrementare la downforce.

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio dell'ala posteriore da alto carico

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio dell'ala posteriore da alto carico

Photo by: Giorgio Piola

Completamente nuovo è l’alettone posteriore: il profilo principale rispetto all’Ungheria, ultima gara con caratteristiche simili, ha una corda molto lunga con un profilo d’entrata rialzata soprattutto nella porzione centrale e, rispetto, a quello utilizzato nella trasferta magiara ha un bordo d’uscita con più incidenza.

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio dell'ala posteriore con il flap mobile dotato di nolder

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio dell'ala posteriore con il flap mobile dotato di nolder

Photo by: Giorgio Piola

Il flap mobile non ha più una forma a V, ma ha un andamento rettilineo. Il bordo d’uscita ha una V centrale e due piccole curvature in prossimità delle paratie laterali per ridurre il bloccaggio aerodinamico. Su tutto il profilo c’è un vistoso nolder.

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio della paratia laterale con i deviatori di flusso

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio della paratia laterale con i deviatori di flusso

Photo by: Giorgio Piola

La paratia laterale mostra cinque deviatori di flusso variamente arcuati in coda per ripulire la scia e sono ricomparse le frange nella parte inferiore, visto che erano scomparse a Budapest.

Interessante anche lo sviluppo del cape sotto al muso della C38: sul mantello è comparso una sorta di binario che lavora in sinergia con i successivi turning vanes. A Hinwil cercando downforce nei punti in cui costa di meno in termini di resistenza.

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio dello specchietto retrovisore con i supporti aerodinamici

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio dello specchietto retrovisore con i supporti aerodinamici

Photo by: Giorgio Piola

E fra le novità non passano inosservati nemmeno i supporti degli specchietti: anche l’Alfa Romeo si è adeguata a renderli degli elementi aerodinamici, con il retrovisore inserito in una struttura che garantisce slot e soffiaggi…

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio del posteriore

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio del posteriore

Photo by: Mark Sutton / Sutton Images

Articolo successivo
Kubica: "A fine anno lascio la Williams. Vorrei restare in F1"

Articolo precedente

Kubica: "A fine anno lascio la Williams. Vorrei restare in F1"

Articolo successivo

Hamilton: "Ferrari? Non so se sarà veloce come a Spa e Monza... "

Hamilton: "Ferrari? Non so se sarà veloce come a Spa e Monza... "
Carica i commenti