Alfa Romeo: Bottas ha firmato un contratto pluriennale

Il pilota finlandese per la prima volta in carriera può programmare la sua presenza in F1 con un accordo che non viene rinnovato anno per anno: Valtteri prende il volante di Raikonen nella squadra di Hinwil e diventa il punto di riferimento del "Biscione": "Sarà un onore per me rappresentare questo marchio. Il potenziale che ho visto ad Hinwil è chiaro: l'obiettivo 2022 sarà di fare un salto di qualità nella griglia".

Alfa Romeo: Bottas ha firmato un contratto pluriennale

Dopo le tante indiscrezioni è arrivata la conferma: Valtteri Bottas sarà al via del campionato Mondiale 2022 con l’Alfa Romeo Racing. La comunicazione ufficiale sottolinea che l’accordo siglato tra le due parti è pluriennale, senza però specificare la durata complessiva del contratto.

Per la prima volta in carriera, Bottas può guardare al futuro nel lungo periodo, dopo nove stagioni vissute in Formula 1 con contratti che non sono mai andati oltre un singolo anno.

L’ultimo ‘big’ del mercato piloti non si è solo assicurato un volante per 2022, ma di fatto si è garantito un futuro in Formula 1 nel lungo periodo.

Per Bottas si tratta di una svolta importante, una sfida che lo vedrà per la prima volta nel ruolo di pilota di riferimento della squadra, un incarico inedito dopo cinque anni vissuti nella veste non facile di compagno di Lewis Hamilton.

Per l’Alfa Romeo l’arrivo di Bottas completa un progetto iniziato lo scorso anno, con la decisione di limitare al minimo gli investimenti sulla monoposto 2021 al fine di puntare tutte le risorse tecniche e finanziarie sulla monoposto che sarà al via la prossima stagione.

La posta in palio è alta, e nel quartier generale di Hinwil sono riusciti ad avere a disposizione un pilota di 32 anni che ha già dimostrato di essere in grado di vincere dei Gran Premi. Il nuovo ciclo tecnico dell’Alfa Romeo Racing prenderà forma intorno a Bottas, che di fatto a fine stagione terminerà ogni legame con Mercedes, Casa a cui è stato legato per oltre dieci anni.

“Si sta aprendo un nuovo capitolo della mia carriera – ha commentato Valtteri - e sono entusiasta di unirmi a Alfa Romeo Racing nel 2022 per affrontare quella che per me sarà una nuova sfida rappresentando una Casa iconica come Alfa Romeo, un marchio che non ha bisogno di presentazioni e che ha scritto alcune grandi pagine della storia della Formula 1".

"Sarà un onore per me rappresentare questo marchio. Il potenziale che ho visto ad Hinwil è chiaro, e sto assaporando l'opportunità di aiutare il team a recuperare posizioni sulla griglia, cercando soprattutto di sfruttare i nuovi regolamenti nel 2022 che offriranno alla squadra la possibilità di fare un salto di qualità”.

“Sono grato per la fiducia che la squadra ha riposto in me – ha concluso Bottas - e non vedo l'ora di poterla ripagare, ho più fame che mai di correre ed ottenere risultati e, quando sarà il momento, competere per la vittoria. Conosco bene Fred (Vasseur) e non vedo l'ora di conoscere il resto della squadra con cui lavorerò.

"Voglio costruire relazioni forti come quelle che ho alla Mercedes. Sono orgoglioso di ciò che ho ottenuto a Brackley e sono completamente concentrato sul finire il lavoro che ci vede in lotta per un altro campionato del mondo, ma non vedo anche l'ora che inizino le nuove sfide che mi attendono il prossimo anno”.

condividi
commenti
Report F1: Zandvoort sposta l’ago su Max

Articolo precedente

Report F1: Zandvoort sposta l’ago su Max

Articolo successivo

Vasseur: "Con Bottas iniziamo un nuovo ciclo per Alfa Romeo"

Vasseur: "Con Bottas iniziamo un nuovo ciclo per Alfa Romeo"
Carica i commenti