F1 | Aitken al volante della Williams nelle FP1 di Abu Dhabi

Dopo aver recuperato dal terribile incidente avvenuto alla 24 Ore di Spa-Francorchamps, Jack Aitken tornerà al volante di una Williams per disputare le FP1 del GP di Abu Dhabi.

F1 | Aitken al volante della Williams nelle FP1 di Abu Dhabi

Jack Aitken torna al volante di una Williams. Il pilota inglese, vittima nello scorso mese di agosto di un tremendo incidente nelle fasi iniziali della 24 Ore di Spa-Francorchamps, sarà in pista in occasione della prima sessione di libere dell’appuntamento conclusivo della stagione ad Abu Dhabi.

Aitken, come detto, ha rischiato grosso lo scorso mese di agosto quando nel corso del decimo giro della 24 Ore di Spa ha perso il controllo della sua Lamborghini Huracan in cima al Radillon per poi impattare contro le barriere di sinistra e rimbalzare in carreggiata.

La Lamborghini di Aitken è stata travolta dalla vettura di Franck Perera e successivamente nell’incidente sono stati coinvolti anche Davide Rigon e Kévin Estre impossibilitati ad evitare i numerosi rottami sparsi sul tracciato.

Leggi anche:

Le immagini raccapriccianti hanno fatto temere per il peggio, ma fortunatamente Aitken ha riportato soltanto fratture alla clavicola, ad una vertebra e una lieve contusione polmonare.

Il pilota di riserva della Williams è dovuto stare a lungo lontano dalle corse per poter effettuare la piena riabilitazione ed oggi, tramite il suo profilo Twitter, ha annunciato di essersi recato presso la sede della scuderia inglese per provare il sedile della vettura.

 

Aitken già lo scorso anno aveva avuto modo di debuttare in Formula 1, sempre con la Williams, in occasione della prima sessione di libere del GP di Stiria e sempre nel 2020 ha disputato la sua prima gara al GP di Sakhir quando è stato chiamato per prendere il posto di George Russell prestato dalla scuderia inglese alla Mercedes causa l’indisponibilità di Lewis Hamilton positivo al COVID. In quella occasione Aitken ha concluso la corsa in sedicesima posizione.

condividi
commenti
Brundle: "Gli entourage delle star portino rispetto a chi lavora"
Articolo precedente

Brundle: "Gli entourage delle star portino rispetto a chi lavora"

Articolo successivo

Verstappen: fuoriclasse dal 2018, ma ora ha anche la macchina

Verstappen: fuoriclasse dal 2018, ma ora ha anche la macchina
Carica i commenti