Sutil: "Sono un pilota, non un collaudatore"

Il tedesco chiarisce di non essere interessato ad un ruolo da tester se la Force India sceglierà Bianchi

Sutil:
"Sono un pilota, non un collaudatore. Voglio correre". E' stato piuttosto chiaro e categorico il tedesco quando gli è stato chiesto se sarebbe disposto ad accettare un altro ruolo se la Force India dovesse decidere di puntare su Jules Bianchi piuttosto che su di lui per l'ultimo posto disponibile sulla griglia di partenza del Mondiale di Formula 1 2013. Dopo aver potuto valutare entrambi al volante della VJM06 nei test della scorsa settimana a Barcellona, la squadra di Vijey Mallya dovrebbe prendere una decisione entro i prossimi tre giorni, ovvero entro l'ultimo test pre-campionato in vista del Gp d'Australia, che andrà in scena da giovedì a domenica, sempre sul tracciato catalano. "Quella con la Force India è la mia unica chance, quindi continuerò a lottare per questa" ha detto Sutil, che spera ancora. "Se non dovesse andare in porto, allora guarderò alle possibilità in altre categorie, ma non credo che quello di test driver sia il ruolo giusto per me. Io voglio solo correre e sono pronto per farlo".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Adrian Sutil
Articolo di tipo Ultime notizie