Acciarri: "Il trasferimento di Bianchi è fattibile"

Il neurochirgo del Bellaria ritiene possibile il trasporto se sono stabili le condizioni cardio-circolatorie e respiratorie

Acciarri:

Si è accesa una speranza per Jules Bianchi: le voci di un possibile trasferimento del pilota francese dal Giappone in Svizzera nelle prossime settimane, alimentano un po’ di ottimismo. Dai medici del Mie General Medical Center di Yokkaichi non abbiamo più avuto aggiornamenti, per cui abbiamo chiesto un parere al dottor Nicola Acciarri, neurochirurgo dell’Ospedale Bellaria di Bologna (è uno dei medici dell’equipe che ha curato Marcel Tiemann dopo il terribile botto di Imola).

Ci siamo domandati se è pensabile organizzare un volo speciale per riportare Jules più vicino alla sua famiglia, si dice nel centro universitario di Losanna dove è stato ricoverato anche Michael Schumacher:

“Jules è in stato di coma da Trauma Assonale Diffuso – spiega il dottor Acciarri - e credo che la stabilità dichiarata sia nelle condizioni cardio-respiratorie, oltre che neurologiche (sempre gravi). In sostanza, considerando che nel Trauma Assonale Diffuso vi è una disconnessione tra i centri di attivazione del Tronco Encefalico e la corteccia cerebrale, quello che è importante al momento è la stabilità delle funzioni di sostegno al cervello da parte dell'apparato cardio-circolatorio e polmonare. Bianchi è un giovane, e si presume che abbia delle buone condizioni cardio-circolatorie”.

Allora è lecito nutrire qualche speranza almeno per il trasferimento?
“Se sussistono queste condizioni, con le dovute precauzioni e soprattutto le attrezzature necessarie a un supporto rianimatorio, il trasporto in aereo, dal Giappone all'Europa, credo sia fattibile”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jules Bianchi
Articolo di tipo Ultime notizie