F1, Abu Dhabi, Libere 2: Bottas davanti a Hamilton

Le due frecce nere fanno il vuoto nella seconda sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi. A svettare è stato Bottas più veloce del rientrante Hamilton di un paio di decimi, mentre Verstappen è distanziato a sette decimi con la Red Bull davanti al compagno di squadra Albon, insolitamente vicino. Leclerc è ottavo con la Ferrari, mentre Vettel è 14esimo, dietro all'Alfa Romeo di Raikkonen che è andata a fuoco per un problema al turbo.

F1, Abu Dhabi, Libere 2: Bottas davanti a Hamilton

Le Mercedes tornano a fare il vuoto: nella seconda sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi è stato Valtteri Bottas a svettare con la W11. Il finlandese con 1'36"276 ottenuto con gomme soft è stato più veloce del rientrante Lewis Hamilton distanziato di 203 millesimi dal compagno di squadra. L'epta-campione si è visto annullare la migliore prestazione (1'36"097) a causa di un largo in curva 21 dove è annegato il sensore che controlla i tagli di percorso. Lewis ha cambiato il volante-computer per ben cinque volte con modifiche dei pulanti e manettini finalizzati per il prossimo anno.

Nel pomeriggio l'inglese è parso più a suo agio rispetto alla sessione del mattino. I tecnici di Brackley hanno montato per i 10 giri previsti le gomme Prototipo 2021, come hanno fatto tutti i team nella prima mezz'ora del secondo turno, ma poi gli altri sono tornati a lavorare in funzione del weekend di gara, mentre le frecce nere hanno rimontato pneumatici 2021 esibendosi in un long run per raccogliere elementi utili allo sviluppo della monoposto del prossimo anno.

La squadra campione del mondo, che in Portogallo aveva avuto un approccio polemico nei confronti delle nuove gomme nella costruzione e nel disegno dell'anteriore, ha cambiato l'atteggiamento dopo aver capito che la Pirelli e la FIA non avrebbero cambiato le specifiche già omologate.

Max Verstappen, che aveva primeggiato in mattinata, è tornato a essere terzo con la Red Bull. Solo le Mercedes sono riuscite a sfondare il muro dell'1'37", mentre l'olandese con 1'37"046 è rimasto a 770 millesimi. ma non è riuscito a chiudere un giro pulito con le soft, per cui il tempo è stato colto con le medie.

La squadra di Milton Keynes ha avuto una buona conferma anche da Alexander Albon capace di restare a soli due decimi da Verstappen, dopo che ha smesso di effettuare gli esperimenti aerodinamici per il 2021.

Bella la prestazione di Lando Norris con la McLaren: l'inglese con un inedito casco molto visibile nella notte di Yas Marina ha chiuso davanti a Esteban Ocon con la Renault. Il francese ha preceduto di 1 millesimi di secondo la prestazione di Sergio Perez con la Racing Point.

Dietro al vincitore del GP di Sakhir spunta la Ferrari di Charles Leclerc: il monegasco con 1'37"508 è ottavo a un soffio dalle due monoposto davanti e anche Albon sembra alla portata della Rossa. Curioso il fatto che Daniel Ricciardo ha spiccato lo stesso tempo del ferrarista al millesimo con la Renault!

La top 10 è completata da Lance Stroll con la seconda Racing Point seguita da Dannil Kvyat con l'AlphaTauri e dalla McLaren di Carlos Sainz. Il russo 11esimo ha fatto meglio del compagno francese 13esimo.

Positiva la prestazione di Kimi Raikkonen, al quale Abu Dhabi piace molto: il finlandese è stato davanti a Sebastian Vettel solo 15esimo con la SF1000. Iceman ha causato una bandiera rossa: la sua Alfa Romeo C39 è andata a fuoco nel retrotreno a causa di un cedimento del turbo. Kimi è riuscito a parcheggiare la vettura e intervenire di persona con i commissari per domare le fiamme che sono state spente in fretta.

Sulla Haas che in mattinata è stata condotta da Mick Schumacher è riapparso Kevin Magnussen, 16esimo, che ha preceduto Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) e George Russell. Il ragazzino inglese ha dovuto rinunciare all'ultima parte del turno per una perdita di energia elettrica dalla power unit poi risolta dai tecnici di Grove.

Pietro Fittipaldi, in difficoltà in mattinata con la Haas, non è ultimo: Nicolas Latifi è finito alle spalle del brasiliano che pagar mezzo secondo dal più esperto danese.

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Finland Valtteri Bottas
Mercedes 28 1'36.276 207.677
2 United Kingdom Lewis Carl Davidson Hamilton
Mercedes 30 1'36.479 0.203 0.203 207.240
3 Netherlands Max Verstappen
Red Bull 30 1'37.046 0.770 0.567 206.030
4 Thailand Alexander Albon
Red Bull 33 1'37.263 0.987 0.217 205.570
5 United Kingdom Lando Norris
McLaren 29 1'37.438 1.162 0.175 205.201
6 France Esteban Ocon
Renault 30 1'37.505 1.229 0.067 205.060
7 Mexico Sergio Pérez Mendoza
Racing Point 35 1'37.506 1.230 0.001 205.058
8 Monaco Charles Leclerc
Ferrari 31 1'37.508 1.232 0.002 205.053
9 Australia Daniel Ricciardo
Renault 29 1'37.508 1.232 0.000 205.053
10 Canada Lance Stroll
Racing Point 29 1'37.560 1.284 0.052 204.944
11 Russian Federation Daniil Kvyat
AlphaTauri 32 1'37.596 1.320 0.036 204.869
12 Spain Carlos Sainz Vázquez de Castro
McLaren 31 1'37.616 1.340 0.020 204.827
13 France Pierre Gasly
AlphaTauri 32 1'37.900 1.624 0.284 204.232
14 Finland Kimi-Matias Räikkönen
Alfa Romeo 28 1'38.068 1.792 0.168 203.883
15 Germany Sebastian Vettel
Ferrari 32 1'38.198 1.922 0.130 203.613
16 Denmark Kevin Magnussen
Haas 34 1'38.504 2.228 0.306 202.980
17 Italy Antonio Maria Giovinazzi
Alfa Romeo 31 1'38.564 2.288 0.060 202.857
18 United Kingdom George Russell
Williams 24 1'38.817 2.541 0.253 202.337
19 Brazil Pietro Fittipaldi
Haas 25 1'39.027 2.751 0.210 201.908
20 Canada Nicholas Latifi
Williams 31 1'39.132 2.856 0.105 201.694

 

condividi
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio di Abu Dhabi: Libere 2
Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio di Abu Dhabi: Libere 2

Articolo successivo

Ferrari: il fondo tagliato è già stato modificato

Ferrari: il fondo tagliato è già stato modificato
Carica i commenti