F1 2022 senza segreti? Brawn vuole che i tecnici spieghino le novità

Ross Brawn ha incontrato lunedì un ristretto gruppo di giornalisti illustrando qual è la sua visione della F1 del prossimo anno. Il direttore sportivo di Liberty Media vuole obbligare le squadre a dichiarare a un meeting con i media quali saranno le novità che i team introduranno sulle monoposto. Sarebbe una rivoluzione copernicana, ma temiamo le resistenze dei Costruttori che vogliono tutelare i loro segreti

F1 2022 senza segreti? Brawn vuole che i tecnici spieghino le novità

La compressione del programma dei GP dell’anno prossimo, che offrirà due sessioni di prove libere al venerdì pomeriggio, cancellerà il giovedì permettendo di risparmiare un giorno nel tentativo di ridurre gli eventi solo su tre giorni.

La preoccupazione di Ross Brawn è che così ci possa essere una copertura media molto inferiore, ragione per cui il responsabile sportivo di Liberty Media sta pensando di obbligare i team a dichiarare le modifiche tecniche che introdurranno sulle monoposto in un incontro aperto ai giornalisti.

Il regolamento sportivo 2022 della F1 prevede già che le squadre debbano dichiarare una “specifica di riferimento" per ogni weekend di gara che dovrà essere ufficializzata alla FIA prima dell’apertura delle prove libere e che dovrà essere utilizzata dopo l’ultimo turno di libere per tutto l’evento.

Prefigurazione di F1 e FIA della monoposto 2022

Prefigurazione di F1 e FIA della monoposto 2022

Photo by: Formula 1

Le squadre dovranno dichiarare alla FIA le nuovi parti che saranno introdotte sulle monoposto a ogni fine settimana, ma il promotore vuole andare oltre perché vorrebbe che gli sviluppi tecnici vengano anche resi pubblici. Per il nostro Giorgio Piola sarebbe Natale a ogni GP!

Parlando con alcuni media lunedì, Ross Brawn ha spiegato che la sua intenzione è di indire un incontro al venerdì mattina con i giornalisti che avranno modo di farsi spiegare dal personale tecnico delle squadre le modifiche che saranno apportate alle vetture…

"Stiamo lavorando per voi – ha detto Brown – per permettervi di dare un'occhiata alle auto e parlare con il personale. Stiamo portando avanti delle idee per coinvolgere di più i media e offrire agli appassionati una maggiore comprensione di ciò che sta accadendo”.

"Al venerdì mattina i team presenteranno le monoposto specificando le modifiche che sono state introdotte per quel fine settimana e poi le dichiareranno anche alla FIA. Crediamo che l’aspetto tecnico sia molto affascinante per i tifosi per cui cercheremo di alimentarne la divulgazione”.

La prospettiva è molto allettante, ma conoscendo la ritrosia con la quale i team accettano di mostrare le novità tecniche crediamo che sia una delle tante proposte che saranno destinate a finire nel cassetto. Le squadre spendono cifre esorbitanti in ricerca e sviluppo e quando trovano un filone prestazionale che dà dei risultati fanno tutto il possibile per tenerlo segreto, invocando il “segreto industriale” per evitare che certe soluzioni possano essere divulgate, diventando più facilmente copiabili.

Quella che propugna Ross Brawn è una vera rivoluzione copernicana, ma conoscendo la ritrosia degli ingegneri a spiegare idee e concetti innovativi, è lecito pensare che ci saranno reticenze e omissioni da parte dei team…

Monoposto Alfa Romeo Racing 2022 F1

Monoposto Alfa Romeo Racing 2022 F1

Photo by: Alfa Romeo

condividi
commenti
F1 | Sprint Qualifying 2022: ecco le possibili novità
Articolo precedente

F1 | Sprint Qualifying 2022: ecco le possibili novità

Articolo successivo

Gomme: le silenziose protagoniste del Motorsport

Gomme: le silenziose protagoniste del Motorsport
Carica i commenti