Esclusivo: un Gp vissuto con l'ingegnere Petronas

Esclusivo: un Gp vissuto con l'ingegnere Petronas

Adrian Bell ci svela cosa avviene nel bilico Mercedes per l'analisi di carburante e lubrificante

Mi chiamo Adrian Bell, sono un ingegnere inglese e lavoro per la Petronas in Formula 1: sono il responsabile del supporto tecnico in pista del team Mercedes AMG Petronas nei Gran Premi. Proverò a raccontarvi qual è il contributo che il petroliere malese è in grado di dare per sostenere e contribuire al successo del team di Brackley non solo con la sponsorizzazione, ma anche con la fornitura esclusiva di olii lubrificanti e carburante. Sono molti gli appassionati che mi domandano qual è il mio ruolo e che cosa sono chiamato a fare a supporto della squadra della Stella a tre punte. È con piacere che racconto ai lettori di OmniCorse.it la mia esperienza nel paddock e i compiti a cui sono chiamato nella settimana di un Gp. DEBUTTO CON LA SAUBER Intanto vi voglio ricordare che la Petronas è presente nel Circus dal 1995: il debutto è avvenuto con il team svizzero Sauber F1. Poi è diventata lo sponsor principale del Team BMW Sauber F1 per un periodo di quattro anni. L'improvvisa uscita della Casa bavarese dalla F.1 ci ha fornito l'opportunità di un maggiore coinvolgimento: nel 2010 Petronas ha iniziato a scrivere un nuovo capitolo della sua presenza in F.1 grazie alla partnership tecnica con il team Mercedes AMG Petronas. COLLABORAZIONE CON MERCEDES Petronas ad inizio 2010 ha avviato una stretta collaborazione con Mercedes-Benz High Performance Powertrain Ltd, la struttura inglese con sede a Brixworth dove vengono realizzati i motori V8 di 2,4 litri, e da allora ha lavorato a stretto contatto con i tecnici alla messa a punto sia dell'olio motore che successivamente della benzina. Già al Gp di Spagna disputato a Barcellona nell'aprile 2010, la Casa petrolifera malese ha introdotto sulla monoposto argento l'olio motore Syntium, mentre il Gp della Malesia 2011 ha segnato l'introduzione del carburante da competizione Primax, implementando nel contempo il supporto di assistenza tecnica in pista per i carburanti. IN PISTA DAL MARTEDI' Fatta la doverosa premessa, ora passo a descrivervi una settimana tipo ad un Gran Premio. La settimana inizia il martedì con l'allestimento del box. Arrivo nel paddock nel pomeriggio e, dopo aver salutato gli altri componenti del team, inizio a sballare l'attrezzatura. Vi domanderete di che si tratta? Si tratta di analizzatori del carburante e del lubrificante. IL LABORATORIO NEL PADDOCK La Mercedes mi ha messo a disposizione un'area dedicata all'interno di uno dei bilici officina che vengono allestiti subito all'esterno dei box. È qui che posso attivare il laboratorio mobile di Petronas. Il laboratorio consiste in un GasCromatografo per l'analisi del carburante e uno spettrometro Spectroil M per l'analisi dei lubrificanti. Questo è il mio… ufficio durante un week end di gara e ci trascorro la maggior parte del mio tempo. ARRIVA LA CISTERNA COL CARBURANTE Nel frattempo arriva in autodromo il camion che porta il carburante. In realtà trasporta non solo la benzina necessaria al Gp, ma anche i lubrificanti e i gas speciali di laboratorio indispensabili al funzionamento dell'analizzatore. A questo punto è mio compito preparare il carburante che sarà utilizzato da Michael Schumacher e Nico Rosberg. ANALISI DI CONFORMITA' Devo effettuare l'analisi del carburante per garantire che sia perfettamente conforme al regolamento tecnico di F.1. Si tratta di una benzina speciale di sintesi che viene prodotta appositamente: è formulata per dare al team la massima performance rispettando tutti i vincoli normativi. Prelevo un campione da ogni fusto che è stato spedito al circuito e poi lo inserisco nell'analizzatore per verificare che sia conforme al campione che la FIA utilizza per i controlli. Solo quando viene confermato che il carburante rispetta pienamente la specifica viene rilasciato al team per essere utilizzato. UNA PROCEDURA RIGOROSA In realtà il lavoro non si limita a questa fase perché vi è sempre la possibilità di una contaminazione quando il carburante viene trasferito dai fusti ai sistemi di rifornimento, per cui la fase successiva consiste nel prelevare ulteriori campioni dalla cisterna dotata di bilancia dosatrice utilizzata per il rifornimento delle vetture (ce n'è una per ogni monoposto). Quando la vettura viene rifornita e avviato il motore, si preleva un ultimo campione di benzina. Tutti questi passaggi permettono di tracciare il carburante lungo l'intero percorso per giungere all'otto cilindri. In questo modo si garantisce il team evitando il rischio di penalizzazioni in punti, se non addirittura squalifiche, qualora dovessero emergere delle difformità dal regolamento, che potrebbero provocare gravi danni alla reputazione dalla squadra. IL VENERDI' SI PASSA AI LUBRIFICANTI Al venerdì, il giorno che è dedicato alle prove libere, l'attenzione si sposta sui lubrificanti. Le analisi vengono svolte per motivi diversi dalla verifica del carburante, dal momento che non esiste alcun regolamento che disciplini la composizione o la specifica dei lubrificanti: l'unica condizione è che lo stesso olio motore debba essere utilizzato per l'intero weekend. La qualità dell'olio è controllata al Centro Tecnico della Petronas Lubricants di Villastellone (Torino), per cui in pista non ci occupiamo di questo aspetto, ma utilizziamo i lubrificanti come mezzo diagnostico per monitorare le condizioni del motore, del cambio e dell'impianto idraulico durante l'intero week end del Gp. TEST DI USURA DEI METALLI Anche utilizzando i migliori lubrificanti si verifica sempre un po' di usura, che viene strettamente monitorata utilizzando lo spettrometro ottico Spectroil M. Un campione di olio viene prelevato ad intervalli regolari quando la monoposto è nel box e, successivamente, viene inserito nello spettrometro che utilizza corrente ad alto voltaggio per bruciarlo tra due elettrodi. Ogni elemento metallico presente nel campione emette una particolare frequenza di luce che viene catturata tramite un sensore e trasmessa ad un dispositivo dello strumento che separa le frequenze di luce, ne determina l'elemento e poi, misurando l'intensità della luce, ne calcola la concentrazione. Il processo dura circa 30 secondi e i risultati vengono visualizzati immediatamente sul monitor del mio computer. UTILE DIAGNOSI DEL MOTORE I dati vengono raccolti ed elaborati su un grafico per consentire di monitorare la tendenza all'usura dei vari metalli provenienti da albero motore, assi a camme, cuscinetti, pistoni, bielle e dalla trasmissione. Improvvise variazioni possono indicare condizioni di esercizio severe o potrebbero essere attribuite ad un problema di un singolo componente che può determinare un guasto più importante. L'analisi, quindi, ha valore diagnostico e aiuta ad identificare i problemi per evitare i guasti in pista. DEBUTTO CON LA SAUBER Ciascun pilota può utilizzare solo otto motori per stagione, per cui disporre dei dati raccolti è importante per sapere a quali condizioni di funzionamento è stato sottoposto ciascun motore. Si tratta di valutazioni che possono risultare molto utili soprattutto verso fine stagione quando non vi sono più motori nuovi e spesso occorre procedere con attenzione nella scelta dei V8 a disposizione da montare. UNA FUNZIONE PROMOZIONALE E finalmente arriva la domenica, il giorno della gara. Tutto dovrebbe essere a posto e nessuna analisi dovrebbe essere richiesta prima dell'inizio della corsa. E allora cambio la mia funzione: non più tecnica, ma promozionale: in mattinata mi occupo degli ospiti che hanno accesso ai box per osservare cosa accade dietro le quinte e, ovviamente, per vedere le monoposto e i piloti. Molti visitatori vengono al Laboratorio Petronas per capire meglio l'importanza del carburante e del lubrificante nella prestazione della freccia d'argento. Al Gp della Malesia abbiamo avuto l'onore di ricevere un ospite speciale: il Primo Ministro della Malesia che ha manifestato grande interesse per il contributo di Petronas al team di F.1. VERIFICHE POST GP Una volta terminato il Gp, si imballa tutto il materiale: la maggior parte del lavoro viene svolto mentre si attende che le F.1 rientrino dal parco chiuso. Poi inizia l'analisi post-gara dei lubrificanti: questa attività è importante come quella pre-gara perché verifichiamo come il motore e il cambio abbiano resistito alle difficoltà della gara. I dati acquisiti servono a completare il quadro. Una volta terminata questa operazione, posso preparare gli analizzatori per il trasporto, un'operazione che deve essere effettuata con cura in quanto gli strumenti sono piuttosto delicati e non sempre progettati per l'uso in condizioni estreme, per cui è importante che viaggino in perfetto stato. Perché a distanza di quindici giorni si ricomincia…

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Michael Schumacher , Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie