Formula 1
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
10 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
24 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
45 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
66 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic
FP1 in
73 giorni

Ecco cosa ci si può aspettare dal Gran Premio di Francia

condividi
commenti
Ecco cosa ci si può aspettare dal Gran Premio di Francia
Tradotto da: Lorenza D'Adderio

Dopo sette vittorie in sette gare, per la Mercedes il risultato del Gran Premio di Francia può sembrare scontato, ma l’analisi di Motorsport Live ti rivela perché ci sono dei buoni motivi per seguire da vicino la gara di questo weekend.

Sulla pista del Canada, la Ferrari aveva fermato la linea di sei vittorie consecutive, ma la controversa penalità di cinque secondi inflitta a Sebastian Vettel ha decretato che, pur avendo chiuso davanti a tutti, è stato Lewis Hamilton a conquistare il suo quarto successo stagionale.

Motorsport Live è un rivenditore ufficiale dei biglietti per il Gran Premio di Francia e di tutte le gare della Formula 1 nella stagione 2019. Per vedere tutte le opzioni di biglietti disponibili, visita il sito di Motorsport Live qui

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 and Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 battle

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 and Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 battle

Photo by: Zak Mauger / LAT Images

Vettel ha iniziato la gara in pole position, la sua prima della stagione che mancava dalla Germania del 2018. Il quattro volte Campione del mondo ha da subito aperto un piccolo ma solido gap su Hamilton, tenendolo fuori dalla zona DRS.

Ma dopo che entrambi i piloti hanno effettuato la loro sosta passando alla mescola più dura, la Mercedes è stata più competitive rispetto alla Ferrari, come succede in questi ultimo anni.  

Molto presto il dominio di Vettel è andato scemando e tutti e due i piloti hanno spinto al limite. Così il tedesco ha commesso un piccolo errore alla chicane andando sull’erba. Quando è rientrato in pista, si è trovato sul cammino di Hamilton e questa manovra è stata giudicata da sanzionare secondo la Direzione Gara. Una penalità troppo rigida? Sicuramente, ma che ha seguito alla lettera il regolamento. In questo modo la prima vittoria Ferrari della stagione è andata persa, facendo sì che il dominio Mercedes continuasse, con la sesta vittoria consecutiva.

 
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1st position, shakes hands with Sebastian Vettel, Ferrari, 2nd position, after the race

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1st position, shakes hands with Sebastian Vettel, Ferrari, 2nd position, after the race

Photo by: Steven Tee / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1st position, consoles Sebastian Vettel, Ferrari, 2nd position, on the podium

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1st position, consoles Sebastian Vettel, Ferrari, 2nd position, on the podium

Photo by: Steve Etherington / LAT Images

La tensione era alle stelle per la Ferrari e Vettel ed è questa la passione che poi li porterà a cercare il riscatto e la giustizia nel Gran Premio di Francia. Vettel sente che gli è stata rubata la sua 53esima vittoria, ma lo può consolare il fatto che sia riuscito a tenersi alle spalle le Frecce d’argento per tutta la durata della gara.

Ma quella canadese non è stata la prima gara che la Ferrari avrebbe dovuto vincere quest’anno. Dopo aver condotto i test di inizio stagione, la squadra (e tutto il resto del paddock) è rimasta sorpresa dal gap inflitto dalla Mercedes al Gp d’Australia. Comunque le parti sembravano essersi invertite nuovamente in Bahrain, teatro del secondo appuntamento della stagione dove Charles Leclerc era vicino alla sua prima vittoria in carriera. Ma un problema al carburante ha causato la perdita di potenza del motore, consegnando a Hamilton la sua prima vittoria dell’anno.

Il vantaggio della Ferrari in Canada ed in Bahrain venivano dalla potenza del motore e dall’efficienza aerodinamica low-drag, che sicuramente aiuterà nei lunghi rettilinei del Paul Ricard. Tuttavia, Mercedes ha dato prova di avere una maggior stabilità in curva e Hamilton cercherà di replicare la vittoria del Gran Premio di Francia dello scorso anno, mentre Valtteri Bottas sa di aver bisogno della sua terza vittoria stagionale se vuole giocarsi qualcosa, oltre ad essere di supporto a Hamilton nella corsa al suo sesto titolo mondiale.

 Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Photo by: Zak Mauger / LAT Images

Anche Red Bull-Honda potrebbe giocare un ruolo importante. Al pacchetto manca ancora qualcosa per poter raggiungere Ferrari e Mercedes, soprattutto su un circuito di potenza, ma le zone tecniche della pista francese daranno a Max Verstappen e Pierre Gasly l’occasione di poter brillare.

Il sole caldo della costa mediterranea assicurerà temperature dell’asfalto molto alte, quindi preservare la vita delle gomme Pirelli sarà fondamentale per la vittoria ed in questo senso Red Bull ha un’ottima carta da giocare.

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team

Photo by: Erik Junius

Daniel Ricciardo, Renault R.S.19

Daniel Ricciardo, Renault R.S.19

Photo by: Zak Mauger / LAT Images

 

L’inizio di stagione della Renault è stato più difficile di quanto si pensasse, ma in Canada entrambi hanno conquistato dei punti, dimostrandosi i migliori ‘degli altri’. Sicuramente Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg ci hanno messo del loro per rendere la macchina competitiva. L’obiettivo del team è di portare un pacchetto aggiornato ‘sostanzioso’ al Paul Ricard, così da reclamare la quarta posizione nel campionato costruttori alla McLaren. Renault potrebbe essere un outsider interessante.

Tutto ciò significa che avremo davanti a noi una gara avvincente. Inoltre gli organizzatori stanno lavorando molto per evitare i problemi di traffico che si sono presentati nel 2018, quindi ci sono tutti buoni motivi per essere presenti al Gran Premio di Francia di quest’anno.

Motorsport Live è un rivenditore ufficiale dei biglietti per il Gran Premio di Francia e di tutte le gare della Formula 1 nella stagione 2019. Per vedere tutte le opzioni di biglietti disponibili, visita il sito di Motorsport Live qui.

Caso Vettel: c'è l'ammissibilità del ricorso Ferrari, domani si discute al Ricard

Articolo precedente

Caso Vettel: c'è l'ammissibilità del ricorso Ferrari, domani si discute al Ricard

Articolo successivo

McLaren: ecco la sospensione con il doppio bracket che segue l'idea Mercedes

McLaren: ecco la sospensione con il doppio bracket che segue l'idea Mercedes
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Francia