Due Ferrari in prima fila in Bahrain: Vettel in pole al 200esimo GP!

La Rossa torna in pole a Sakhir con Vettel alla 51esima partenza al palo: era dal 2007 che non succedeva. Raikkonen è staccato solo di 143 millesimi, con Bottas subito a ruota. Hamilton, solo quarto, scatterà nono in griglia. Sbatte Verstappen.

Due Ferrari in prima fila in Bahrain: Vettel in pole al 200esimo GP!

Due Ferrari in prima fila in Bahrain. Sebastian Vettel festeggia la 51esima pole position nel suo 200esimo GP! La SF71H dimostra, almeno nel giro secco, di aver chiuso il gap dalle Mercedes, dopo che proprio il tedesco avrebbe scommesso un distacco dalle frecce d'argento di tre o quattro decimi.

Anzi, la squadra di Brackley, per la prima volta dall'introduzione dell'era ibrida, non mette una macchina al palo in Bahrain. E' una inversione di tendenza? La Mercedes già sconfitta in Australia si trova con Lewis Hamilton nono in griglia per la sostituzione del cambio che vale cinque posizioni di penalizzazione.

E così a inseguire le Rosse tocca a Valtteri Bottas che ha spremuto la sua W09 per arrivare ad appena 23 millesimi dalle SF71H, un distacco minimo, quasi non misurabile, ma che lo relega in seconda fila al fianco di Daniel Ricciardo.

Il "party mode" per l'aumento della potenza del motore fatto a Brixworth non si è visto, mentre si sono visti i segnali di... fumo della Rossa che prenotava tutta la prima fila.

Il "cecchino" Sebastian Vettel ha freddato nella calura di Sakhir il povero Kimi Raikkonen. Il tedesco con 1'27"958 ha "inventato" il nuovo record della pista (il limite precedente era di Bottas nel 2017 in 1'28"769) con un giro perfetto nell'ultimo run, mentre nel primo tentativo aveva esagerato andando con le quattro ruote oltre la riga bianca dell'ultima curva.

Vettel ha mostrato la sua forza mentale andando anche oltre i problemi sulla sua Ferrari visti nell'ultimo turno di prove libere quando ha patito un problema elettrico che ha richiesto di montare la seconda (e ultima) centralina della stagione senza penalità. Prima c'era stato anche il cedimento di un deviatore di flusso: il tedesco non si è fatto condizionare da niente e da nessuno mostrando il miglior Sebastian, quello che vuole il presidente Sergio Marchionne.

Nella notte del Bahrain s'illumina il Cavallino: dovrebbe sorridere Kimi Raikkonen secondo a 143 millesimi dal compagno di squadra, ma il finlandese non ha riso perché sperava di lottare per la pole, dopo essere stato davanti a Seb nelle prove libere. Il finlandese ha perfettamente in mano la SF71H , una vettura che si adatta alle sue caratteristiche di guida.

La Ferrari ha dimostrato la sua crescita sfidando e battendo le due Mercedes che sono le grandi sconfitte di questa qualifica. A inseguire le Rosse c'è la W09 "sbagliata", quella di Valtteri Bottas. Il nordico ha fatto meglio del campione del mondo, cancellando le voci di chi lo voleva in crisi dopo il botto di Melbourne.

Lewis Hamilton partirà nono in gara, ma avrà il vantaggio di costruire una strategia di gara diversa dagli altri essendosi qualificato in Q2 con le gomme Soft: l'inglese aveva ottenuto uno strepitoso 1'28"458 che gli aveva permesso di inserirsi fra le due Ferrari. La freccia d'argento conferma la difficoltà a sfruttare appieno le gomme a mescola più morbida (con la "rossa" ha migliorato solo di un paio di decimi mentre se ne aspettavano almeno sei), ma è parsa micidiale con quelle più dure.

Daniel Ricciardo quarto al via sarà la variabile matta della gara di domani, ma a sorprendere è la terza fila conquistata da Pierre Gasly, sesto nella lista dei tempi, con una strepitosa Toro Rosso spinta dal motore Honda. Il francese ha preceduto la Haas di Kevin Magnussen che è rimasta un po' sotto traccia fino al momento risolutivo nella Q3.

E' stata presa in contropiede la Renault che si deve accontentare dell'ottava posizione con Nico Hulkenberg: il tedesco ha fatto solo un run in Q3 mettendosi davanti a Carlos Sainz decimo, piuttosto staccato. Fra i due piloti di Enstone si è infilato Esteban Ocon abile nel sfruttare tutto il potenziale (in crescita) della Force India.

E' rimasto fuori dalla top ten Brendon Hartley con la seconda Toro Rosso: il neozelandese si è tolto il gusto di stare davanti a Sergio Perez con la Force India in difficoltà con la ricarica dell'energia elettrica e relegato all'12esimo posto, ma in particolare il campione WEC ha messo la monoposto di Faenza davanti alle due McLaren. Fernando Alonso, 13esimo, e Stoffel Vandoorne, 14esimo, sono finiti dietro alle due macchine motorizzate Honda: un vero smacco dopo il brillante quinto posto dell'Australia. La MCL33 torna a essere ridimensionata e alla McLaren si devono rimboccare le maniche...

Grave errore per Max Verstappen che ha sbattuto la Red Bull RB14 già nella Q1, all'inizio del secondo run quando si era già garantito il passaggio del taglio con il quarto tempo: l'olandese ha perso la macchina alla curva 2, come se le gomme Supersoft non fossero andate ancora in temperatura e si è schiantato contro le barriere della curva 3 dopo aver attraversato la pista ed aver urtato le barriere con la parte anteriore sinistra.

Max è riuscito a ridurre la velocità d'impatto con le ruote inchiodate, ma ha divelto l'anteriore sinistra, costringendo la direzione gara a esporre la bandiera rossa. Anche in Bahrain Verstappen ha esagerato, mostrando una certa precipitazione, se non un immotivato nervosismo. Il 15esimo posto in griglia è ben poca cosa per un pilota che poteva avere ambizioni da podio con la RB14.

Deludente anche Romain Grosjean con la seconda Haas: il francese è stato il primo escluso in Q1 (ha colto lo stesso tempo di Fernando Alonso che ha passato il turno con un 1'30"530 ottenuto poco prima del transalpino!) dopo un paio di gravi errori. E' arrivato lungo alla prima curva nel primo run forse con le gomme non ancora in temperatura, mentre nell'ultimo tentativo è finito molto largo proprio all'ultima curva.

Positiva la prestazione dci Marcus Ericsson che ha chiuso al 17esimo posto con la non irresistibile Sauber C37: lo svedese si è messo alle spalle Sergey Sirotkin e, soprattutto, il compagno di squadra Charles Leclerc autore di un testacoda nel giro risolutivo. Il pilota nordico si sta rivelando un avversario più ostico del previsto per il monegasco, ma il campione di Formula 2 sembra risentire della pressione più del previsto.

Male Lance Stroll con la seconda Williams: il canadese non si è ancora adattato alla FW41 che è una macchina più deludente del previsto. E pensare che in panchina c'è un certo Robert Kubica...

Cla#PilotaChassisMotoreTempoGapkm/h
1 5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 1'27.958   221.505
2 7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 1'28.101 0.143 221.146
3 77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 1'28.124 0.166 221.088
4 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 1'28.398 0.440 220.403
5 10 france Pierre Gasly  Toro Rosso Honda 1'29.329 1.371 218.106
6 20 denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 1'29.358 1.400 218.035
7 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 1'29.570 1.612 217.519
8 31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 1'29.874 1.916 216.783
9 44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 1'28.220 0.262 220.847
10 55 spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 1'29.986 2.028 216.513
11 28 new_zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Honda 1'30.105 2.147 216.227
12 11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 1'30.156 2.198 216.105
13 14 spain Fernando Alonso  McLaren Renault 1'30.212 2.254 215.971
14 2 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Renault 1'30.525 2.567 215.224
15 33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG      
16 8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 1'30.530 2.572 215.212
17 9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 1'31.063 3.105 213.952
18 35 russia Sergey Sirotkin  Williams Mercedes 1'31.414 3.456 213.131
19 16 monaco Charles Leclerc  Sauber Ferrari 1'31.420 3.462 213.117
20 18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 1'31.503 3.545 212.924

 

condividi
commenti
Bahrain, Libere 3: Raikkonen svetta anche con il grande caldo

Articolo precedente

Bahrain, Libere 3: Raikkonen svetta anche con il grande caldo

Articolo successivo

GP del Bahrain: ecco la griglia di partenza con le Ferrari in prima fila

GP del Bahrain: ecco la griglia di partenza con le Ferrari in prima fila
Carica i commenti