Delusione Verstappen: "È stato un errore terribile"

Il pilota della Red Bull è andato a muro nell'ultima curva quando stava per concludere un giro che gli avrebbe garantito la pole ed adesso deve incrociare le dita per sperare di non aver danneggiato il cambio nell'urto.

Delusione Verstappen: "È stato un errore terribile"

Una frazione di secondo che potrebbe costare carissima. Per Max Verstappen la qualifica di Jeddah potrebbe rivelarsi decisiva per l’esito del campionato.

Il pilota olandese, infatti, stava realizzando un tempo record in occasione del suo ultimo tentativo, e stava dando il massimo per riuscire a rispondere a Lewis Hamilton. Due decimi di vantaggio nel primo settore, sfiorando i muretti, due decimi di vantaggio nel terzo. Poi il disastro.

Quando Verstappen è arrivato in approccio dell’ultima curva è arrivato lungo bloccando l’anteriore destra per poi finire sullo sporco ed andare a colpire il muretto con la posteriore destra.

Lo sgomento nel box Red Bull è stato enorme, così come la disperazione del papà Jos che ha sbattuto con forza i pugni sul tavolo. Max ha subito capito di aver commesso un errore gravissimo ed ha danneggiato la sua Red Bull RB16B vedendosi costretto a posteggiare a bordo pista con la posteriore destra danneggiata.

“È stato un errore terribile”. Sono state queste le prime parole pronunciate da Max al termine di una sessione che lo ha visto ottenere un terzo posto che lascia l’amaro in bocca.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Photo by: Steven Tee / Motorsport Images

Il leader della classifica ha ammesso come stesse spingendo al massimo in occasione del suo ultimo tentativo, ed ha sottolineato le difficoltà nel portare in temperature gli pneumatici vissuta sin dalla giornata di ieri.

“Stavo disputando delle buone qualifiche, anche se su questo tracciato è difficile portare in temperatura le gomme. Il passo, però, c’è e lo abbiamo mostrato nell’ultimo tentativo”.

L’errore commesso nei secondi conclusivi del turno è stato palese. Verstappen stava spingendo al massimo ed aveva in tasca il miglior tempo che gli avrebbe consentito di partire domani davanti a Lewis Hamilton.

“Non so esattamente cosa sia successo. Stavo cercando di mantenere l’auto in pista per concludere il giro, ma ho toccato il muretto con il posteriore e mi sono fermato”.

L’incognita, adesso, riguarda l’eventuale sostituzione del cambio. Se i meccanici della Red Bull fossero costretti a cambiare il componente per Verstappen sarebbe un colpo quasi da KO perché sarebbe costretto ad arretrare di 5 posizioni in griglia.

“La terza posizione è deludente considerando il giro che stavo realizzando, ma la macchina è veloce. Vedremo cosa riusciremo a fare in gara. Non so se saremo costretti a sostituire il cambio”.

 

condividi
commenti
F1 | Jeddah: Hamilton in pole, Bottas secondo e Verstappen sbatte
Articolo precedente

F1 | Jeddah: Hamilton in pole, Bottas secondo e Verstappen sbatte

Articolo successivo

F1 | Hamilton: "Contento della Pole, qui la Red Bull è speciale"

F1 | Hamilton: "Contento della Pole, qui la Red Bull è speciale"
Carica i commenti