Delusione Leclerc: "Posso solo arrabbiarmi con me stesso"

Il monegasco non è stato impeccabile nell'ultimo tentativo in Q3 ed ha vanificato il grande lavoro svolto dal team chiudendo le qualifiche con un ottavo tempo che lascia l'amaro in bocca.

Delusione Leclerc: "Posso solo arrabbiarmi con me stesso"

Sono state delle qualifiche deludenti quelle disputate dalla Ferrari in Messico. Su un tracciato che alla vigilia si pensava fosse favorevole alla SF21 sia Carlos Sainz che Charles Leclerc hanno sofferto più del previsto nell’entrare in sintonia con le rispettive monoposto.

Lo spagnolo ha chiuso la sessione con il sesto crono in 1’16’’671, mentre il monegasco, in grande difficoltà con la sua vettura sin dal venerdì, non è riuscito a fare meglio dell’ottavo tempo in 1’16’’837.

Un risultato al di sotto delle attese, soprattutto quello di Leclerc. Il monegasco, che sin dal venerdì si è trovato a fare i conti con una Ferrari instabile al posteriore, oggi è sembrato essere finalmente entrato in sintonia con la sua SF21.

Purtroppo, però, la Q3 di Charles non è andata come sperato. Nel primo tentativo il monegasco è stato rallentato da Tsunoda, mentre nel secondo ha commesso un errore che ha vanificato ogni possibilità di partire nelle posizioni di vertice.

“Sicuramente nell’ultimo settore non ha aiutato avere una vettura davanti, ma devo dire che oggi la colpa è solo mia. Posso solo arrabbiarmi con me stesso. Non sono stato abbastanza bravo”.

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles non si è risparmiato nel criticarsi duramente ed ha masticato amaro considerando come le possibilità di ben figurare in qualifica c’erano tutte.

“Nel primo settore stava andando tutto bene ed ero un decimo e mezzo più veloce del tempo ottenuto nel giro precedente. Poi ho commesso degli errori che non avrei dovuto commettere in Q3”.

Il monegasco ha poi chiesto scusa al team per gli errori commessi che hanno vanificato il grande lavoro svolto tra ieri e oggi dai meccanici e dagli ingegneri e per un ottavo tempo che non rispecchia il potenziale reale della SF21 visto a sprazzi oggi.

“Mi dispiace per il team perché ha svolto un grandissimo lavoro dalle FP1. Io non sono mai stato a mio agio con la vettura, ho fatto molti errori in tutte le sessioni di libere. Mentre in qualifica sono finalmente riuscito a trovare il feeling”.

Charles analizzerà i dati con gli ingegneri, rifletterà nel corso della notte su cosa ha sbagliato e domani mattina, nel briefing pre-gara, dovrà già essere proiettato in modalità rimonta per consentire alla Ferrari di recuperare punti preziosi nel Costruttori sulla McLaren complice la partenza dal fondo di Lando Norris.

“Ero molto competitivo fino all’errore che ho commesso. Mi dispiace e proverò a trarne insegnamento”.

condividi
commenti
Podcast F1 | Chinchero: "Pole Mercedes per il mutamento della pista"
Articolo precedente

Podcast F1 | Chinchero: "Pole Mercedes per il mutamento della pista"

Articolo successivo

F1 | Sainz: "Qualifiche stressanti. Non avevo feeling"

F1 | Sainz: "Qualifiche stressanti. Non avevo feeling"
Carica i commenti