Formula 1
02 lug
-
05 lug
Evento concluso
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
11 Ore
:
04 Minuti
:
50 Secondi
G
GP 70° Anniversario
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
27 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
112 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
126 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
140 giorni

Delirio di Ecclestone sui neri e la F1 si dissocia subito

condividi
commenti
Delirio di Ecclestone sui neri e la F1 si dissocia subito
Di:
27 giu 2020, 07:36

Mister E in una intervista concessa alla CNN ha espresso una frase di pessimo gusto: “Spesso i neri sono più razzisti dei bianchi”. Immediata c'è stata la condanna da parte di Formula 1 che ha subito preso le distanze da Bernie.

Non è certo la prima volta che una dichiarazione di Bernie Ecclestone scatena delle polemiche. L’ex boss della Formula 1 è noto per dire la sua senza troppi filtri e così è stato anche in un’intervista rilasciata alla CNN nella quale ha espresso la sua opinione in merito alla presa di posizione della Formula 1 contro le diversità nel mondo dello sport.

Un’intervista che ad un certo punto ha visto Ecclestone pronunciare una frase infelice: “Spesso i neri sono più razzisti dei bianchi”.

Il confronto ha visto Ecclestone elogiare pubblicamente l’impegno di Lewis Hamilton per sensibilizzare il mondo dei motori e non solo, una posizione netta con la quale il sei volte campione del Mondo ha invitato la Formula 1 a prendere una posizione netta sulle problematiche razziste, sostenendo il movimento Black Lives Matter.
“Lewis è una persona speciale – ha spiegato Ecclestone - un pilota di grandissimo talento ma anche molto bravo nell’inviare i suoi messaggi e con una posizione chiara nella campagna che sta sostenendo a favore delle persone di colore. È una cosa meravigliosa, sta sposando un grande battaglia e ha molto seguito”.

Poi Ecclestone ha proseguito commentando le iniziative che sta portando avanti la Formula 1 per sensibilizzare il suo pubblico su questa tematica.
“La gente può essere sensibilizzata e riflettere – ha proseguito Mr.E – ma qualcuno però potrebbe pensare le stesse cose sui bianchi. In molti casi i neri sono più razzisti dei bianchi”.

Quando è stato chiesto ad Ecclestone di fornire un esempio specifico in merito, ha risposto che era qualcosa che ha notato da tempo.

Non è trascorso molto tempo dall’uscita dell’intervista alla netta presa di posizione della Formula 1, che in serata ha inviato un breve ma chiaro comunicato prendendo le distanze da Ecclestone:
“In un momento in cui c’è grande necessità di unità per osteggiare razzismo e ineguaglianze, confermiamo di essere in totale disaccordo con le affermazioni rilasciate da Bernie Ecclestone, che non trovano supporto né in Formula 1, né nella società civile. Ricordiamo inoltre che il signor Ecclestone non ha alcun ruolo in Formula 1 dal 2017, e che la sua carica onorifica di ‘Presidente Emerito’ è decaduta nel gennaio 2020”

Articolo successivo
Ghini: "Prima fila nel GP d'Austria? Bottas e Verstappen"

Articolo precedente

Ghini: "Prima fila nel GP d'Austria? Bottas e Verstappen"

Articolo successivo

Formula 1 al Mugello con denominazione di GP della Toscana

Formula 1 al Mugello con denominazione di GP della Toscana
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Roberto Chinchero