De la Rosa vuole un'indagine sul crash della de Villota

De la Rosa vuole un'indagine sul crash della de Villota

Il presidente della GPDA invita la FIA a capire le cause per evitare che ricapiti qualcosa di simile

Essendo passati appena due giorni, è normale che l'incidente di Maria de Villota, finita contro la sponda di un bilico di servizio del team mentre effettuava un test aerodinamico per la Marussia, sia stato uno degli argomenti al centro delle discussioni di oggi nel paddock di Silverstone. Anche perchè purtroppo questo incidente avrà delle conseguenze indelebili per la 32enne spagnola, che ha perso l'occhio destro e rimane ricoverata in condizioni critiche, ma stabili. Pedro de la Rosa ha preso la parola in qualità di presidente della Grand Prix Driver Association. Secondo il pilota della HRT gli standard di sicurezza di questi test aerodinamici sono già piuttosto elevati, ma la FIA farebbe bene a studiare l'incidente avvenuto Duxford per evitare che si possa ripetere una situazione analoga in futuro. "Dobbiamo mettere tutti i fatti su un tavolo per capire se dobbiamo cambiare qualcosa per migliorare la situazione. Quando capita un incidente come questo vuol dire che qualcosa non è andato come avrebbe dovuto. Per questo la FIA, i team e la GPDA devono fare dei cambiamenti per il futuro perchè evidentemente gli accorgimenti attuali non sono abbastanza" ha detto de la Rosa. "La prima cosa da fare, dunque, è capire esattamente cosa sia successo, quali misure di sicurezza erano state prese e come l'impianto era stato preparato per questo test di Formula 1. L'obiettivo è solo quello di migliorare la sicurezza, ma per farlo abbiamo bisogno di informazioni precise, delle quali ora non disponiamo" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Pedro de la Rosa , Maria de Villota
Articolo di tipo Ultime notizie